Non solo Android. La carica di Firefox OS, Ubuntu Touch, Tizen OS e Sailfish

ManagementMarketingMobile OsMobilitySistemi OperativiWorkspace
Ubuntu Edge verrà realizzato con il crowdfunding. Dual boot Android e Ubuntu Touch
0 1 Non ci sono commenti

Firefox OS di Mozilla, Ubuntu Touch di Canonical, Tizen OS di Samsung e Sailfish di Jolla. Ci sono i competitor open source, più o meno derivati da Linux, che sfidano Android nell’arena Mobile

Nell’arena Mobile, l’open source cresce. Non c’è solo Android, anche se questo è l’OS che detiene l‘80% del mercato smartphone, contro il 13,6%di Apple iOS (secondo Strategy Analytics), mentre i software open source si moltiplicano. Firefox OS, Ubuntu Touch, Sailfish (ex MeeGo) della startup Jolla e Tizen OS scaldano i motori per farsi largo nel mercato Mobile. Vediamo chi sono gli OS del mondo free software e open source.

Firefox OS è il sistema operativo di Mozilla, dedicato ai dispositivi low-cost sotto i 100 dollati e all’Open Web, partendo dal rispetto degli standard Web come l’HTML5. Android su hardware poco costoso, delude (ed Android 4 non gira su 256MB di RAM, vuole almeno 1 GB; e Gingerbread è ormai datato): è a questa fascia di device che si orienta Firefox OS. Firefox OS punta invece a un mercato di massa smartphone, per utenti che possono permettersi solo smartphone con CPU single-coree memoria modesta, ma non vogliono rinunciare all’Esperienza Smartphone di navigare sul Web in mobilità. Supportato da 13 provider del mercato Tlc, da Telefonica ad America Movil fino a China Unicom, Firefox OS permetterà agli  sviluppatori di terze parti di vendere liberamente applicazioni mobili senza la necessità di condividere i ricavi con Apple o Google. La snellezza di Firefox OS il vero punto di forza: Firefox OS deve sostenere solo il motore di rendering del browser Web Gecko, mentre Android deve “sfamare tre bocche” per tre pezzi di software ( Android kernel, Dalvik e WebKit). . I primi modelli in commercio sono ZTE Open, Alcatel One Touch mentre Geeksphone  mette in vendita i due modelli economici, Keon e Peak. Seguiranno modelli della sud coreana LG (che non realizzerà smartphone Windows Phone 8, ma Firefox Os sì), oltre alle cinesi ZTE e HuaweiMozilla competerà nelle economie emergenti, America Latina, Asia ed Europa dell’Est, con modelli di smartphone con prezzi sotto i 100 dollari. I primi smartphone saranno disponibili in Brasile, Colombia, Polonia, Venezuela, Serbia e Spagna.

Firefox OS su ZTE Open
Firefox OS su ZTE Open
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore