Non solo iPhone, le soddisfazioni per Apple arrivano dai Mac

LaptopMobilitySmartphoneWorkspace

Apple festeggia le performance dei Mac nella sua ultima trimestrale, i ricavi sono cresciuti più che per gli iPhone e i computer della Mela sono ben accolti anche nel mercato enterprise

I laptop sono in crisi, figuriamoci i desktop, crescono solo gli ibridi e i 2-in-1 eppure in questo scenario Apple quest’anno può dirsi soddisfatta proprio dall’andamento dei propri Mac, antichi solo nel nome, che secondo noi hanno sfruttato bene i vuoti di strategia dei competitor in questo specifico ambito.

Ricordiamo che Apple, a differenza di Microsoft e di Google vanta proposizioni convincenti sia in ambito smartphone, sia nella proposizione tablet, sia nei 2-in-1 sia nei sistemi tradizionali di computing (desktop e laptop). E così nell’ultimo trimestre fiscale di Apple, conclusosi il 30 settembre proprio i Mac hanno fatturato 7,17 miliardi di dollari con un incremento del 25 percento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. 

Tim Cook (Apple): Non c'è ragione del panico a Wall Street
Tim Cook, CEO di Apple

Così Tim Cook ha potuto festeggiare l’anno migliore di sempre – parlando di Mac – con un ultimo trimestre guidato dalle vendite dei laptop, grazie al consueto “refresh” di giugno e al periodo del back to school. Sono piaciuti soprattutto i MacBook Pro con Intel Core iX di settima generazione (la proposta Air inizia ad avere bisogno di importanti upgrade nel display), la cui vendita è cresciuta sensibilmente in Cina per esempio, ma l’anno ha visto i Mac diventare anche la scelta aziendale (e in alcuni casi non si trattava di piccole o medie aziende).

E a dispetto delle previsioni Gartner e IDC relative alla crescita dei tablet, iPad nell’ultimo trimestre ha venduto per circa 4,8 miliardi di fatturato marcando +14 percento rispetto al fatturato dalla linea iPad l’anno scorso, nello stesso periodo.

In casa Apple in pratica le vendite dei Mac nel corso dell’intero anno fiscale hanno fatturato complessivamente quasi 26 miliardi di dollari, e ci aspettiamo l’anno prossimo di vedere finalmente il nuovo Mac Pro.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore