Notebook ultra-sottili, Intel risponderà alla sfida di Amd

ComponentiWorkspace

Intel sta lavorando a una nuova architettura Core per notebook ultra-sottili, ma a costi ridotti. Intanto il colosso dei chip ha introdotto nuovi Core 2 per notebook

Dopo il debutto al Ces della piattaforma per notebook ultrasottili di Amd (“Yukon”, basata sul sul nuovo processore AMD Athlon Neo) che consentirà agli OEM di realizzare prodotti ancora più leggeri e dal design sottile, anche Intel non vuole essere da meno.

Intel risponderà alla sfida di Amd: al Ces si diceva che Intel stia già lavorando a una nuova architettura Core per notebook ultra-sottili, ma a costi ridotti.

Attualmente i processori mobili ULV Core 2 Duo, come SU9300 e SU9400, consumano circa 10 watt (Thermal Design Power or TDP), sotto lo standard mobile di Intel, Core 2 Duo con un TDP compreso fra 25W e 35W.

Infine, alla fine del 2008 Intel ha introdotto nuovi Core 2 per notebook: un quad-core entry-level, il Q9000 (348 dollari per 1000 pezzi), con frequenza di clock di 2 GHz, cache L2 da 6 MB e thermal design power (TDP) di 45 watt; e nuovi modelli dual-core: Core 2 Duo T9800 (2,93 GHz), dal T9550 (2,66 GHz), dal P9600 (2,66 GHz) e dal P8700 (2,53 GHz), con FSB a 1066 MHz e una cache L2 pari a 6 MB (ma con Tdb da 35 watt per i modelli della serie T e di 25 watt per quelli della serie P).

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore