Novartis produrrà le lenti a contatto Smart di Google

AziendeMarketing
Accordo fra Novartis e Google per le lenti a contatto Smart
5 3 Non ci sono commenti

Accordo fra Novartis e Google per le lenti a contatto Smart. Smart Contact Lens Project, un progetto in grado di misurare il livello del glucosio nel sangue dei diabetici, era stato rivelato lo scorso gennaio

La multinazionale farmaceutica svizzera Novartis realizzerà le lenti a contatto Smart di Google. Il progetto di lenti a contatto Smart si chiama Smart Contact Lens Project, in grado di misurare il livello del glucosio nel sangue dei diabetici, ed era stato anunciato lo scorso gennaio.

La partnership fra Google e Big Pharma segna un passo avanti per l’innovativo progetto di Wearable technology applicato alla E-health. Ad occuparsi delle lenti a contatto intelligenti in campo medico, le cosiddette “smart lens”, sarà la consociata Alcon, specialista in oftamologia.

Le lenti a contatto di Google sono realizzate in idrogel siliconici e si autoidratano con il liquido delle lacrime: forti di un terzo strato dotato di sensori e led, che misurano il livello di glucosio elevato o troppo basso, hanno superato i test condotti finora. Gli scienziati avevano stabilito che il livello del glucosio può essere misurato anche nelle lacrime, tuttavia non avevano idea di come raccogliere facilmente le lacrime per effettuare i test. Da qui è sorta l’idea delle lenti a contatto Smart. Le ricerche di Babak Parviz, sostenute da Microsoft nel 2011, sono state poi supportate, in fase di sperimentazione, da Google.Lo scorso inverno il motore di ricerca di Mountain View ha chiesto alla Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti di commercializzare il progetto innovativo, un’iniziativa che potrebbe elevare la qualità della vita di chi soffre di diabete. Ed ora l’accordo con la svizzera Novartis va in porto. Ecco in cosa consiste l’intesa.

Accordo fra Novartis e Google per le lenti a contatto Smart
Accordo fra Novartis e Google per le lenti a contatto Smart

Verranno sviluppate due applicazioni: una per i malati di diabete; la seconda applicazione sarà su misura per i presbiti.

Novartis vuole competere nel mercato globale del monitoraggio della concentrazione di glucosio nel sangue: un mercato da 12 miliardi di dollari dal 2017, secondo GlobalData. Sono afflitti da diabete 382 milioni di persone nel mondo.

Apple, Samsung e Google stanno cercando di trovare applicazioni sanitarie dedicate all’e-Health per la Wearable Tech, la tecnologia da indossare. Secondo IDC, le vendite dei dispositivi wearable triplicheranno rispetto all’anno scorso, raggiungendo le 19 milioni di unità: ma dal 2018 passeranno a 111.9 milioni di pezzi, contro gli 1.7 miliardi di smartphone stimati fra quattro anni.

Lo Chief Executive di Novartis Joe Jimenez ritiene che un prodotto sarà commercializzato entro cinque anni: combinare hi-tech e biologia è un primo passo verso una nuova medicina. Dopo gli occhi, il monitoraggio del cuore potrebbe essere la prossima frontiera? Vedremo.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore