Novell attacca Sco

Aziende

Dopo la presa di posizione di Sco, Novell non si lascia intimidire e afferma che la proprietà dei codici Unix le appartiene ancora.

Un nuovo capitolo dell’ “affare” Linux. Ora è la volta di Novell, la quale attacca duramente Sco e afferma che la proprietà intellettuale dei codici sorgente di Unix non è passata a Sco, dopo l’accordo del 1995, ma è ancora saldamente nelle loro mani. Lo rende noto in una lettera il presidente di Novell, Jack Messman, che si rivolge direttamente al suo pari grado in Sco, Darl McBride. Secondo Messman è assolutamente indimostrabile da parte di Sco, l’affermazione per cui alcuni codici di Unix sono stati interamente copiati in Linux e attacca ancora Sco, proprio in riferimento alla proprietà intellettuale: se Sco è così convinta di avere il copyright, perché recentemente ha chiesto a Novell il passaggio proprio di questi diritti? La comunità Linux, compreso lo stesso ideatore del sistema, Torvalds, incalza Sco, chiedendo maggiori dettagli in merito a quali codici della tecnologia, Sco ritiene di avere i diritti. In questo marasma, si inserisce la causa intentata da Sco contro Ibm, la sospensione delle vendite e il ritiro di Sco dal progetto UnitedLinux. Una battaglia sempre più complessa, i cui scopi reali non sono ancora molto chiari”.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore