Novell BrainShare 2006

Workspace

Sono numerose le novità della roadmap di Novell: dall’open source a Suse Linux Enterprise 10, dalla collaborazione al GroupWise mobile

Nel keynote di Jack Messman a Novell BrainShare 2006, lo chief executive ha delineato un futuro aziendale in un mercato open source in rapida evoluzione. Mentre Novell protegge e supporta i clienti NetWare, l’azienda si focalizza progressivamente sulla tecnologia open source. I costi minori dell’open source non sono più il fattore chiave trainante del mercato, al contrario realizzabilità e affidabilità sono i motori emergenti del mercato open source. I sistemi aperti non solo riducono i costi, ma offrono libertà di scelta. SuSE oggi è utilizzata da otto su dieci aziende della Fortune 500, e soprattutto ha il 28% delle quote di mercato cinese. I costi software e hardware di Windows Vista potranno dare un’opportunità all’open source, secondo Novell. Un nuovo accordo con Dell, insieme alla focalizzazione su mobilità e nuove applicazioni da ufficio, completano inoltre la roadmap di Novell: SuSe Linux Enterprise 10, già presentato al CeBit, GroupWise Mobile e Open Workgroup Suite. Novell ha descritto Suse Linux Enterprise 10 ( www.novell.com/products/suselinux/ ), attesa per l’estate (la release 11 per il 2008): si tratta della piattaforma Linux di prossima generazione aziendale con supporto per la virtualizzazione (Xen 3.0), applicazioni sicurezza (AppArmor) e ottimizzata sul fronte usabilità desktop. SuSE Linux Enterprise 10 costituisce la base per SuSE Linux Enterprise Server e SuSE Linux Enterprise Desktop. Ottimizzate sono inoltre le caratteristiche grafiche native e il 3d (qui un esempio: http://images.vnunet.com/v7_images/vnunet/suse10.jpg ).Novell ha poi svelato GroupWise Mobile Server, in beta test, una suite di collaborazione che include email, calendario, IM e gestione document i. GroupWise Mobile Serve si caratterizza per il supporto a molteplici sistemi operativi (Symbian, Palm Os, Windows Mobile eccetera) e al noto BlackBerry. Secondo Idc, i lavoratori mobili passeranno dai 650 milioni del 2004 agli 850 milioni del 2009. Il Podcast dell’intervista al Cto di Novell è qui:

http://images.vnunet.com/v7_static/vnu/audio/novell_interview.mp3 .

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore