Novell porta di nuovo Microsoft in tribunale

Aziende

Dopo aver incassato oltre mezzo miliardo di dollari dal colosso di Redmond per chiudere un contenzioso, un’altra battaglia legale si profila all’orizzonte. Per WordPerfect

536 milioni di dollari costituiscono la cifra che Microsoft ha dovuto sborsare per chiudere un parziale contenzioso con Novell in merito al sistema operativo NetWare. Ora Novell, come avevamo già preannunciato, intende andare avanti con un’altra vertenza sulla disputa WordPerfect contro Word. E Microsoft si ritrova di nuovo davanti a un tribunale americano per questioni antitrust, con l’accusa di di avere nascosto, oltre dieci anni fa, le specifiche sul sistema operativo Windows che avrebbero permesso un update opportuno e adeguato al word processor di Novell. Ma Microsoft si difende sostenendo che le informazioni e le specifiche su Windows erano e sono segrete, non per far perdere terreno ai rivali su software in competizione, ma per tutelare il suo sistema operativo. L’istanza è stata presentata alla Corte distrettuale americana nello stato di Utah. WordPerfect, di proprietà Novell fino al 1996, ora è nelle mani di Corel.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore