Novell taglia cento posti, Nec venti mila

Aziende

La ristrutturazione di Novell riguarda circa il 3% della forza lavoro. I tagli di Nec sono causati da gravi perdite: voci di collaborazione con Toshiba sulla produzione chip

Le ristrutturazioni sono il minimo comun denominatore delle aziende mondiali in questo primo scorcio del 2009: tutti tagliano.

Anche Novell taglia cento

posti, circa il 3% della forza lavoro: dopo Sun che ha in programma una pesante ristrutturazione, è un’altra azienda open source a ridurre il personale. Red Hat per ora non ha reso noti tagli.

Invece il colosso giapponese Nec, colpito da grosse perdite,taglia 20mila posti: una delle ristrutturazioni più pesanti, dopo quella di Sony, i 12mila di At&t, gli 8mila di Sprint Nextel e i 30mila di Circuit City (la catena di elettronica, finita in bancarotta). Nec sta soffrendo a causa del rallentamento del mercato mobile, del crollo della domanda nei semiconduttori, e del rafforzamento eccessivo dello Yen, la moneta giapponese. Nec vorrebbe anche uscire dal mercato Lcd.

Infine girano voci di collaborazione con Toshiba per la produzione chip: Toshiba è in trattative per fondere parte della sua attività di produzione di chip con la divisione semiconduttori di Nec, per contrastare il crollo della domanda e dei prezzi. Intanto Fujitsu ha venduto Hdd a Toshiba.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore