NOVITA’ – Corel AfterShot Pro, la gestione delle foto per professionisti

Management
Corel AfterShot Pro

Velocità, gestione flessibile delle foto e potenza RAW con Windows, Mac OS e Linux

Corel amplia il suo portafoglio di fotografia digitale con Corel AfterShot Pro., la soluzione per il flusso di lavoro fotografico, dedicato a fotografi professionisti e appassionati. I punti di forza sono: il flusso di lavoro RAW completo, la gestione flessibile delle foto, il fotoritocco non distruttivo avanzato, le buone prestazioni. AfterShot Pro permette di gestire, ottimizzare e produrre velocemente centinaia e perfino migliaia di foto. Basato sulla tecnologia derivante dall’ acquisizione di Bibble Labs, Corel AfterShot Pro è multipiattaforma: è per Windows, Mac OS e Linux.

Multithread, ottimizzato per il multi-core e multi CPU, Corel AfterShot Pro garantisce una rapida elaborazione RAW, immagini dettagliate con supporto standard per una gamma più ampia di modelli e marchi di fotocamere. Il flusso di lavoro con AfterShot Pro permette di lavorare virtualmente con le foto in qualsiasi modo l’utente desideri. Per esempio l’utente può effettuare l’accesso alle immagini da cartelle di file esistenti, schede di memoria, importandole all’interno di cataloghi sfogliabili. Gli strumenti potenti e non distruttivi di Corel AfterShot Pro consentono di far apparire al meglio le vostre foto, mentre le capacità di fotoritocco selettive ed esclusive forniscono un controllo sulle regolazioni delle immagini consentendo di applicare le correzioni esattamente nel punto in cui si desiderano.

Le caratteristiche principali di Corel AfterShot Pro comprendono: prestazioni (a partire dalla velocità);  potenza RAW (per valorizzare tutti i dati e i dettagli delle immagini RAW offrendo una elaborazione RAW rapida e colori vividi delle immagini); gestione flessibile delle foto (sia nella revisione, regolazione o esportazione di immagini RAW, JPEG o TIFF; i cataloghi sono personalizzabili e portatili che possono essere spostati su un altro computer; inoltre, non si dovrà  più catalogare di nuovo le foto che avete già organizzato nelle varie cartelle sul vostro computer; si può lavorate con le foto in qualunque ubicazione siano conservate, come cartelle, disco fisso del computer o scheda di memoria).

Gli efficienti strumenti di ricerca funzionano così: individuate le proprie immagini con i dati EXIF importati automaticamente – come impostazioni di fotocamera, lenti e dati – si aggiungono parole chiave personalizzate, classificazioni, etichette e segnalibri oppure si usano gli standard del settore IPTC Metadata, come copyright e didascalie; le impostazioni di ricerca sono personalizzabili per visualizzare solo le informazioni necessarie o si usa AfterShot Pro Presets per allegare le informazioni alle vostre foto e consentire una ricerca più facile).

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore