NOVITÀ – Lenovo ThinkPad X1 Carbon, un notebook primo della classe

LaptopMobilityWorkspace
Sirmi: Cadono i tablet, rallenta il calo del mercato Pc
2 0 Non ci sono commenti

IN PROVA – La seconda generazione di ThinkPad X1 Carbon, con i processori Intel Haswell e display touch con risoluzione 2.560×1.440 pixel ambisce a diventare prima della classe per lavorare. Ergonomia e robustezza al top. Qualche soluzione software può maturare

Concluse le procedure di unboxing e quelle di primo utilizzo, abbiamo pensato che un’azienda non deve temere il confronto con il mercato quando dispone di soluzioni di classe, e curate, come la proposta Lenovo con ThinkPad X1 Carbon con l’ultima generazione di Cpu Intel Haswell. Noi abbiamo in prova ThinkPad X1 Carbon (spesso indicato anche con Gen 2, per distinguerlo dai primi X1 Carbon o semplicemente con la dicitura Nuovo X1 Carbon) nel modello 20A7-0029IX, codice del modello indispensabile per risalire alla configurazione esatta, soprattutto quando si ha bisogno dei driver di ripristino e del supporto Lenovo X1 Carbon per la reinstallazione delle applicazioni.

I primi dati di targa indicano un notebook equipaggiato con Windows 8.1 Pro a 64bit, Intel Core i7-4550U Cpu – con frequenza di clock fino a 2,1 GHz fino a 2.10 GHz  e grafica integrata Intel HD Graphics 5000 – a disposizione ben 8 Gbyte di Ram, è preinstallato un unico disco Samsung SSD da 256 Gbyte. Per quanto riguarda la connettività il chipset Intel assicura supporto anche a WiFi AC. La connettività LTE nel comparto WWAN è fornita tramite micro Sim dal chipset Ericsson H5321gw, Bluetooth 4.0 supportato. Questo è quanto basta sapere per iniziare l’analisi esteriore di questo notebook che coniuga eleganza e robustezza.

Un dettaglio dell’ottima tastiera di Lenovo X1 Carbon
Un dettaglio dell’ottima tastiera di Lenovo X1 Carbon, in alto – touch- la ‘striscia’ con i tasti funzione adattivi

Lenovo ThinkPad X1 Carbon a prima vista

Lenovo ThinkPad X1 Carbon è un 14 pollici, pesa 1,28 kg, con uno spessore massimo di di 1,7 cm. Il suo guscio è realizzato anche con fibra di carbonio per questo offre una resistenza superiore agli urti, rispetto ai laptop in semplice policarbonato, ma anche a quelli con solo il coperchio in lega di alluminio, rispetto ai quali è anche più leggero. X1 Carbon si presenta inoltre con specifiche ad hoc per resistere a polvere, liquidi versati accidentalmente sulla tastiera (opportunamente drenati), cadute. Lenovo non pubblicizza ulteriormente le specifiche di resistenza, ma dichiara in modo generico una qualche conformità alle specifiche militari. La nostra esperienza ci conferma le buone caratteristiche di drenaggio, e la resistenza a sopportare peso e pressioni anche fino a oltre 80 kg (come avevamo già fatto con il modello precedente, ci siamo saliti semplicemente sopra, ma lo ammettiamo, delicatamente, con entrambi i piedi).

Si tratta, dicevamo, di un 14 pollici con  schermo (touch a 10 punti) ThinkPad Precision Display a risoluzione 2.560×1.44o. Ma il display ha un rivestimento anti-glare il cui effetto sugli occhi di chi ci lavora per ore e ore è assolutamente di riposo: nulla a che vedere con i display a finitura lucida. Tecnologia IPS e luminosità 300 nit, completano il quadro. Chi vuole può rinunciare a tutto ciò e accontentarsi di una risoluzione inferiore: X1 Carbon è disponibile anche con pannello 1600×900. Unico vantaggio sarà di poter godere di tutte le applicazioni alla risoluzione precisa. Sì perché nemmeno tutte quelle di servizio di Lenovo, sul notebook che noi proviamo, hanno la risoluzione scalata correttamente a 2560 pixel, come sarebbe giusto aspettarsi da questo gioiello.

Per quanto riguarda le interfacce di serie su tutti i modelli sono presenti, Mini DisplayPort, Hdmi standard, presa minijack per cuffie/microfono (unica), 2 USB 3.0, tecnologia e connettore Lenovo OneLink per il collegamento di accessori e periferiche (compresa un’eventuale docking station, già disponibile tra gli accessori) e inoltre l’adattatore Ethernet compreso nella confezione, sulla nostra configurazione – sul profilo posteriore – c’è lo sportello per la micro SIM, non manca su tutti anche minidisplay port. Si nota l’assenza del lettore di schedine di memoria, lo si ritrova negli accessori opzionali. Ma di questo si può sentire oggettivamente necessità. Sul nostro modello è presente inoltre il lettore di impronte digitali. Non è l’unico sistema di sicurezza, infatti e ovviamente è supportato il modulo TPM, oltre a diversi sistemi anche di protezione di Bios e dati. La Webcam ha una risoluzione standard, che non stupisce, di 720p. Bene il funzionamento anche con basse luci ed è prevista la funzionalità di tracking dei volti. La batteria a 8 celle può fornire autonomia a questo laptop per oltre 9 ore effettive, e ha una capacità di oltre 47 mWh.

Dettaglio delle interfacce su Lenovo X1 Carbon
Dettaglio delle interfacce su Lenovo X1 Carbon

Lenovo ThinkPad X1 Carbon, l’utilizzo

Un notebook aziendale di così alto profilo si presenta con una scocca compatta,  ad eccezione della base per l’accesso ai componenti, protetta solo da viti standard, ma solo chi è abilitato è il caso vi acceda, non l’utente finale. Il display si può orientare fino a 180 gradi, ma se Lenovo avesse previsto la possibilità di arrivare a fornire questo X1 Carbon cerniere con rotazione a 360 gradi (tipo Yoga) probabilmente si sarebbe ulteriormente superata. Chi critica il design di questa macchina non ci trova per nulla d’accordo. Questo è, a nostro avviso, tra i migliori cinque laptop disponibili al momento in commercio. Anche da questo punto di vista.

Le nostre impressioni si rafforzano nell’analisi della base di appoggio: la barra che in genere ospita i tasti funzione è adattiva e touch, mette cioè in evidenza le funzioni più congrue a seconda dell’utilizzo del laptop e dell’applicazione in un determinato momento. Non solo:  tramite un pulsante sulla sinistra è possibile navigare tra diverse funzionalità controllabili tutte via touch.

La tastiera offre un feedback insuperato al momento, tra tutti i notebook da noi provati, per questo ci siamo molto molto sopresi in relazione ai commenti negativi al riguardo di qualche esperto estero. Ci sia consentito un confronto: non è  la caratteristica migliore dei MacBook, la tastiera, ma è comunque ottima, ecco, in questo caso non abbiamo nessun dubbio a sostenere che siamo di fronte a una tastiera che distanzia anche quella dei prodotti Apple, e ancora di più quelle fino ad oggi provate di qualsiasi vendor. Molto bene anche il touchpad. Rispetto agli altri modelli della serie X, scompare definitivamente il doppio tasto sopra il touchpad, ma Lenovo ne preserva la funzionalità integrandola proprio nella parte alta di un touchpad sensibile, scorrevole, lì anche il tasto per lo scorrimento delle pagine con un unico tocco. Gli affezionati del puntatore rosso troveranno il trackpad sempre nella medesima posizione.

Si può interagire con Lenovo X1 Carbon inoltre sia tramite il riconoscimento dei gesti, sia tramite il controllo vocale. Siamo schietti: sono modalità di utilizzo che danno soddisfazione con la pratica, ma la pratica – almeno nel primo caso – per fortuna è opportunamente indirizzata dal software di Lenovo. Abbiamo provato a utilizzare la funzionalità gestuale, toccando l’icona ad hoc sulla barra dei tasti funzione, si è aperto il software con il tutorial, e non solo – vero esempio di quanto abbiamo appena scritto – ci è stata subito suggerito proprio dalla barra adattavi, anche l’utilizzo del tasto per catturare gli screenshot. Davvero un buon esempio di soluzione ergonomica.

Di riconoscimento vocale si parla da oltre 10 anni. Dragon Assistant, e la tecnologia Nuance, è quanto Lenovo ha integrato su questo laptop. In questo caso abbiamo avviato per la prima volta l’applicazione, ma l’installazione di alcune componenti non è andata a buon fine e l’aiuto ricevuto nei successivi tentativi ci ha infilato nel classico dedalo tipico di queste situazioni, per cui un link online non basta mai, e questo è valso l’inizializzazione di base proposta da Windows per tornare al punto di partenza con lo stesso identico problema, riteniamo pertanto che la cosa migliore sia attendere un aggiornamento efficace in questo senso.

Lenovo ThinkPad X1 Carbon prestazioni e giudizio

L’ingegnerizzazione di ThinkPad X1 Carbon prevede un ottimo sistema di raffreddamento che convoglia la dissipazione del calore nella parte posteriore. Anche dopo ore di utilizzo, sul piano di appoggio si lavora alla medesima temperatura. Per quanto riguarda la rumorosità, con le ventole in funzione si percepisce solo un lieve ronzio. Da questo punto di vista però anche questo ottimo Lenovo X1 Carbon paga un po’ pegno ai MacBook Pro con Haswell, assolutamente più silenziosi.

Per quanto riguarda display, autonomia, ergonomia, siamo di fronte a un laptop che teme pochi confronti, e che si presenta con una livrea molto elegante, oltreché tra le più robuste in assoluto, senza dover spostarsi nella categoria ‘tough’. Un vero peccato che l’ottimizzazione di alcuni servizi software non sia ancora 10 e lode (ci riferiamo a Dragon e Nuance). Alcuni spunti innovativi meritano una nota, e tra questi spicca la barra touch adattiva (Fn) al posto dei tasti funzione, che consente effettivamente anche di agevolare l’utilizzo di tante funzioni di Windows 8.1, che altrimenti andrebbero cercate tra un’interfaccia e l’altra, con qualche difficoltà in più.

Tra l’altro – e per fortuna – questo gioiellino è disponibile anche con diversi sistemi operativi (Microsoft e non), e noi consigliamo seriamente di valutare le alternative. Ci sono piaciute anche alcune soluzioni originali sulla tastiera retroilluminata, come il tasto dimezzato Canc in alto a destra separato dalla funzione X. Per un laptop di questo livello invece la Webcam con risoluzione 720p è veramente il minimo. Importante sul display: grazie a risoluzione e finitura opaca, ma perfettamente sensibile al tocco, lavorare per ore e ore è un vero piacere, senza il terrore di riempire di ditate la superficie. Questa è una caratteristica poco diffusa. Eppure non manchiamo mai di sottolinearne l’estrema importanza, soprattutto per un laptop business.

Nel comparto delle prestazioni, questo Lenovo si è dimostrato leggermente migliore nel confronto PCMark 8 Home (Conventional) di Hp Spectre 13 con 2093 di punteggio, lo Spectre non differiva nella sostanza di molto per quanto riguarda la dotazione Ram e Cpu. Nei test PCMark 8 Work (Conventional), invece, il punteggio ottenuto è stato 2520, anche in questo caso decisamente superiore a quello dello Spectre 13 ma inferiore a quello dell’outsider Hp EliteBook 840 G1, anch’esso da noi testato, con una Cpu di partenza superiore. Più che buona la qualità audio. La connettività tramite Sim è fondamentale in un laptop per lavorare ovunque. Si spende oggettivamente di più, ma i benefici non sono pochi, e potersi collegare in qualsiasi situazione ad alta velocità senza chiavette vale la spesa iniziale.

Il prezzo di Lenovo X1 Carbon con Intel Haswell non è basso, la configurazione che abbiamo provato si orienta decisamente intorno ai 2.000 euro.

Scopri come i tablet stanno cambiando il business (i.p.)

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore