NOVITÀ – Netgear AirCard AC762S modem da tasca 4G, banda larga ovunque con il Wifi

4gMobilityWorkspace
Netgear AirCard AC762S
1 0 1 commento

TEST e SLIDESHOW – Netgear AirCard (AC762S) è tra i pochi modem router ultraportatili che supportano le reti 4G/LTE e sono acquistabili non brandizzati dagli operatori

Quando si compra un nuovo tablet spesso si è indecisi se acquistarlo con la connettività 3G e magari LTE integrata oppure risparmiare qualcosa e rinunciarvi. Un dubbio legittimo, perchè se da una parte è comodo avere sempre banda larga per navigare, da un altro punto di vista anche il proliferare delle Sim da gestire (una in ogni dispositivo), con i relativi costi, può rivelarsi complesso.

Non è una novità – nemmeno per il nostro mercato in cui gli operatori telefonici spingono per soluzioni diverse – la proposta dei modem/router WiFi portatili con Sim integrata. Essi permettono con un unico piccolo device (che ha le dimensioni di un pacchetto di sigarette con lo spessore dimezzato) e un’unica Sim, di solito ancora di formato standard, il collegamento di diversi dispositivi a Internet o semplicemente alla propria Wan.

Per qualche tempo, nel passato, è stato difficile procurarsi una di queste soluzioni senza acquistare il modem/router 3G abbinandolo a un piano dati direttamente dalle Telco, che intanto vendevano anche la semplice soluzione della chiavetta che però è meno flessibile perchè generalmente si collega solo a una porta USB, oppure deve essere a sua volta collegata ad un hotspot dedicato (Asus ne ha di ottimi a catalogo, per esempio WL330 N3G). Per fortuna qualcosa si muove e oggi è disponibile sul mercato anche Netgear AirCard 762S, tra le migliori soluzioni in assoluto, e tra le pochissime che supportano perfettamente lo standard 4G e la connettività LTE. Ma soprattutto in libera vendita del tutto sganciata dalle proposte degli operatori.

Netgear AirCArd (AC762S)
Netgear AirCArd (AC762S)

Questo dispositivo, se utilizzato in una zona ben coperta può fornire una velocità di navigazione sensibilmente superiore a una linea Adsl (con una velocità teorica in download fino a 100 Mbps). Immaginate quindi di inserire la vostra SIM con un piano di traffico dati tipico per le chiavette in Netgear AirCard 762S e di potere però collegare in Wifi tutti i vostri dispositivi ultraportatili: notebook e smartphone e tablet contemporaneamente. Si tratta della soluzione migliore in assoluto per i soggiorni di vacanza, o per chi trascorre la giornata in viaggio.

La nostra prova, con Sim sia Vodafone sia Telecom, dimostra che è possibile iniziare a navigare immediatamente, senza bisogno di procedere con alcuna configurazione, e senza la necessità di installare alcunché sui dispositivi e sul notebook. Questo perché il device si gestisce completamente via Web dall’indirizzo http://aircard.hotspot, quando ne sfruttate la rete Wifi. Inoltre le informazioni iniziali sono tutte visibili sul display, così è per il traffico consumato, per la password, per lo stato della connessione, per lo stato del device. Ulteriore comodità consistono nella possibilità di accoppiare i dispositivi e iniziare a navigare tramite il pulsante Wps risolvi guai.

Il dispositivo si gestisce con due soli pulsanti, quello di destra serve per passare da una schermata all’altra e sfogliare le informazioni del dispositivo e sul traffico, con la possibilità di reset; per esempio proprio nel giorno del rinnovo dell’opzione mensile e inoltre da qui si scelgono le diverse opzioni d’utilizzo, e quello a sinistra con il simbolo dell’interruttore serve per confermare una scelta.

Di pagina in pagina proprio dal display è spiegato come procedere passo a passo, e sempre in italiano. A prova quindi anche di utente poco esperto. Il coperchietto posteriore consente rapido accesso per l’integrazione della memoria, tramite schedina microSD, che permetterà anche la condivisione di dati – magari impostando una cartella di condivisione sia in Rete, sia con tethering Usb, protetta da password (si fa tutto dall’interfaccia Web!). Il massimo della comodità.

La batteria da 2.000 mAh lavora a 3,7V; in assenza di ottima copertura si potrà sfruttare, al massimo, nella più ottimistica delle previsioni, per 5 ore.  Rispetto ai classici modem/router (per esempio Onda, il brand proposto da Telecom per questa tipologia d’uso), non ci sono paragoni. E la nostra preferenza va a questa soluzione Netgear.  Per quanto riguarda la portata segnaliamo che nel raggio di 10/15 metri, senza ostacoli frapposti non abbiamo mai avuto problemi di sorta. Inoltre questo modello prevede la possibilità di montare antenne supplementari, da acquistare ovviamente a parte.

Netgear ha già pronte le app per la gestione del dispositivo anche da smartphone e tablet sia su piattaforma iOs che Android e Amazon. Alcune chicche: da qui è possibile gestire agevolmente il range di copertura per risparmiare o meno la batteria.

Alcuni trucchi: per resettare password WiFi e administrator alle impostazioni di fabbrica, che sono riportate sotto la batteria è sufficiente premere contemporaneamente tasto Wps e On/Off per almeno cinque secondi. L’indirizzo di default del modem è 192.168.1.1. Il PIN della sim si può inserire solo tramite interfaccia Web e non direttamente sul dispositivo.

Un dispositivo privo di difetti? Non proprio, il suo prezzo infatti è come quello dei modem router da casa di fascia molto alta: circa 150 euro. Se si pensa alla componentistica impiegata, ci si accorge bene che sono prodotti ben fatti ma che consentono margini fuori dall’ordinario tali da giustificare l’acquisto quando poi si prevede di farne un utilizzo massiccio. Da migliorare il firmware per quanto riguarda la possibilità di ricollegarsi in automatico quando si perde completamente la connettività per assenza di copertura, invece è già buona la capacità di scalare su reti meno veloci.

Netgear AirCard AC762S

Image 1 of 10

Netgear AirCard gestione via Web

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore