NOVITÀ – Nikon Coolpix AW110, rugged e subacquea

AccessoriWorkspace
Nikon Coolpix AW110

TEST e SLIDESHOW – A un prezzo intorno ai 300 euro Nikon propone Coolpix AW110, una compatta con Wi-Fi, che resiste alle cadute da 2 metri ed è impermeabile fino a 18 metri

La linea Coolpix AW di Nikon è rappresentata da due soli modelli: le Coolpix AW110 con diverse colorazioni e le meno recenti Coolpix AW100. È giusto così, perché la sigla AW significa “All Weather”. Si tratta quindi di fotocamere pronte per l’utilizzo in qualsiasi condizione situazione d’uso, ma certo per un utilizzo più specifico, non necessariamente da grandi numeri: in questo caso siamo di fronte a compatte che sono anche ShockProof e WaterProof. In verità, anche la nuova Coolpix S31 rugged e subacquea, sebbene con caratteristiche meno ‘da battaglia’.

Nikon Coolpix AW110 è la compatta più ‘estrema’ di casa Nikon, perché subacquea (fino a 18 metri), antigelo (lavora fino a -10 gradi centigradi con disinvoltura), antiurto (può cadere da 2 metri di altezza) e antipolvere, ma ha anche con Wi-Fi incorporato, rilevamento della posizione Gps, la bussola elettronica e planisfero, l’altimetro e il barometroper misurare la profondità. Senza rinunciare, tra l’altro, alle specifiche migliori presenti in altri modelli Coolpix.

Nikon Coolpix AW110
Nikon Coolpix AW110

Per esempio il sensore Cmos (1/2.3 pollici) da 16 Megapixel, la possibilità di riprendere anche in condizioni di scarsa luminosità (sott’acqua o di notte), si uniscono a un display Oled luminoso (diagonale da 3 pollici) che ben si adatta a lavorare anche in piena luce solare. Il comparto ottico, con lenti decentrate, è rappresentato da un obiettivo zoom 5x Nikkor (28-140mm è l’escursione di focale nel mondo dei 35 mm, f/3.9-4.8). Si tratta di un gruppo di 11 elementi in 9 gruppi (con 2 lenti ED). Nikon Coolpix AW110 può riprendere clip in Full-HD.

Nikon Coolpix AW110, descrizione

La fotocamera si presenta compatta e decisamente portatile, con uno spessore di appena 2,45 cm, pesa sotto i 200 grammi, del tutto equivalente a quello degli smartphone di fascia alta. Noi proviamo Nikon Coolpix AW110 in ‘tenuta mimetica’. Sul profilo destro, si nota il comparto con chiusura ermetica a ghiera bloccante che tutela la batteria, il comparto per le schede SD adiacente e le connessioni micro-Hdmi e micro Usb (A/V out). Sul dorso, oltre al display Oled per inquadrare, trovano spazio tutti i comandi: levetta per Zoom, Jog shuttle a cinque vie, tasto modalità di ripresa (Foto o Video), attivazione Menu/Cancellazione foto, Riproduzione foto/Selezione scene. Queste due ultime combinazioni in un unico tasto a bilanciere.

Sul profilo superiore spiccano i sensori, il pulsante di accensione e quello di scatto e sul profilo sinistro il tasto Action e il pulsante Mappa. Questi due tasti necessitano di spiegazione. Con il tasto Action l’utente può selezionare e attivare alcune funzioni semplicemente scuotendo la fotocamera con un gesto verso l’alto e verso il basso, e inclinandola avanti indietro. La funzione torna utile quando si devono effettuare manovre cpn una sola mano libera, per esempio.

Con il pulsante Mappa si visualizza sulla carta geografica il luogo in cui si è scattata la foto a patto che il ricevitore Gps sia attivo. Ovviamente viene registrata non la posizione di ciò che si è fotografato, ma quella in cui si trova la fotocamera. Nel caso di riprese subacquee l’ultima registrazione Gps valida è quella registrata in superficie.

Nikon Coolpix AW110, esperienza d’uso e giudizio

Una volta caricata la batteria (non è possibile procedere all’operazione di carica semplicemente con il collegamento USB), la fotocamera è pronta per l’uso. Sulla sinistra trova spoazio l’altimetro (vedi slideshow) e si resta abbastanza impressionati dalla luminosità del display. Le normali operazioni di scatto e ripresa video non destano rilievi degni di nota, ma ricordate che la fotocamera definisce “Immagini” anche le clip, e quindi, quando vi troverete a cancellare il file .Mov, non troverete altra dizione. Si riprendono video in 16:9 a 30 fps in full-Hd. Per quanto riguarda invece le riprese fotografiche purtroppo Coolpix AW110 non cattura in Raw ma solo in Jpg.

La fotocamera può invece memorizzare appunti vocali.

La sensibilità ISO arriva fino a 3.200 (non è un’estensione eccezionale, perché in manuale al massimo si arriva a ISO 1.600), ma nel complesso siamo stati in grado di riprendere praticamente in qualsiasi condizione, certo con i limiti fisici del flash che tira uniformemente fino a circa 4 metri. Dispiace invece per il tempo di posa più veloce che è di appena 1/500. L’esposizione si ottiene selezionando la modalità di messa a fuoco (one shot e continuata), lettura esposimetrica matrix, ponderata, o spot (ma solo per zoom oltre 2X). Per quanto riguarda la velocità di scatto Coolpix AW110 riprende fino a 6 immagini (a 8fps), ma rimandiamo alle specifiche per i dettagli. A parte gli automatismi (di due tipi) si può scattare con le comode Scene.

Considerata la tipologia di fotocamera, suggeriamo di fare ampio affidamento sulle modalità di Scene proposte e sugli automatismi preimpostati. Soddisfano tutte le tipologie di impiego, predisponendo la fotocamera a servirvi per catturare l’attimo senza perdite di tempo. Sull’esperienza d’uso qui ci preme invece notare alcune caratteristiche relative alla particolarità del modello. Registrate le immagini con localizzazione Gps sarà possibile rivedere i thumbnail di immagine e contemporaneamente la collocazione sulla mappa, oppure in alternativa il grafico altimetrico di ciascuno scatto. Si può calcolare la distanza della fotocamera da un precedente scatto, o tra due scatti.

La bussola, specifichiamo, è indicativa della direzione e dei punti cardinali, ma non è in grado di indicare con la precisione in gradi la direzione da seguire. Se ne tenga conto. Il supporto per il Wifi (b/g/n) è molto utile per la pubblicazione immediata delle foto in abbinata a un device, tablet o smartphone. Basta scaricare una app disponibile per Android e iOs e registrare la fotocamera nella stessa rete. Tutte le opzioni di configurazione generalmente disponibili per una corretta configurazione sono disponibili e la procedura è molto semplice. Il nostro giudizio, fatti salvi alcuni limiti delle specifiche già evidenziati, è più che positivo.

Nikon Coolpix AW110 è la soluzione Coolpix ideale per tutte le situazioni atmosferiche e di utilizzo, e per la sua robustezza ci sembra una soluzione ideali anche per i ragazzi, anche perché pone di fronte l’utente a una serie di scelte che stuzzicano la curiosità e invitano a porsi le giuste domande. Ci sembra allo stesso tempo una valida proposta, non solo per il tempo libero, ma anche per un utilizzo nei cantieri, e in varie situazioni professionali critiche. Da un lato si può fare affidamento sui validi componenti interni Nikon (a partire dal sensore), dall’altro sulla qualità di un’ottica sacrificata forse come lente, ma non sul versante della qualità.

Le certificazioni di resistenza all’acqua IP8X (18 m per 60 min), alla polvere IP6X e agli urti MIL-STD 810F (con metodo 516.5) contribuiscono a far salire il prezzo intorno ai 300 euro. Un’ultima nota sulla durata della batteria che non ha un’autonomia da record, per nulla, e consente circa 250 scatti in tranquillità. Il ricevitore Gps e il display contribuiscono sensibilmente a un più veloce scaricamento. Più che discreto il sistema di riduzione delle vibrazioni.

Nikon Coolpix AW110

Image 1 of 10

Nikon Coolpix AW110 La ghiera di chiusura dello sportello batteria

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore