Novità per la difesa

Aziende

Dalla tecnologia Datamat gli strumenti per l’addestramento del personale medico impegnato in operazioni critiche

La società ha annunciato l’acquisizione di un progetto relativo allo studio di nuovi strumenti didattici finalizzati all’impiego in un Centro di Addestramento Medico (CAM) militare. Il progetto, della durata prevista di 3 anni, è cofinanziato dal Ministero della Difesa nell’ambito del Programma Nazionale per la Ricerca Militare per un valore complessivo di 2,5 milioni di euro. Lo studio avrà dunque l’obiettivo di definire, analizzare e valutare le caratteristiche di nuovi strumenti didattici basati su tecnologie ICT per l’addestramento del personale medico militare. Nel corso delle attività verranno inoltre definiti i requisiti e le esigenze operative di un Centro Addestramento Medico, in cui adoperare tali strumenti. Tale analisi sarà svolta con il supporto della Direzione Generale della Sanità Militare. I risultati dello studio saranno poi valutati grazie ad un dimostratore, sviluppato in parallelo, che presenterà alcuni esempi di strumenti didattici selezionati tra i più idonei. La formazione adeguata del personale medico occupa, infatti, un ruolo determinante per lo svolgimento di attività in situazioni inusuali, effettuate di frequente nel corso di operazioni “fuori area” di “peace support” e “peace keeping”, così come in operazioni umanitarie a seguito di eventi bellici e calamità naturali. L’utilizzo di strumenti tecnologici fornisce un essenziale supporto per consentire al personale medico militare di pianificare, gestire e svolgere le proprie attività anche in contesti critici, in cui è necessario fronteggiare sia gravi carenze nelle infrastrutture e nel supporto specialistico, sia patologie e traumi inconsueti.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore