Number portability con sorpresa

NetworkProvider e servizi Internet

La delibera dell’Autorità garante per le telecomunicazioni non piace alle
associazioni dei consumatori

L’Authority interviene sulla portabilità del numero ma le associazioni dei consumatori non ci stanno. L’Autorità garante per le telecomunicazioni ha emanato una delibera che regolamenta la number portability. Ma le associazioni dei consumatori hanno scosso la testa di fronte ad alcuni ritocchi giudicati troppo limitati. “Si poteva fare di più” ha detto Paolo Landi, segretario generale Adiconsum. In particolare sono due le ragioni principali dell’insoddisfazione: il tetto delle operazioni quotidianamente garantite è passato da 7.500 a 9 mila, ma secondo l’associazione dei consumatori questo tetto resta ancora troppo limitato, considerando, dice una nota dell’Adiconsum “negli altri paesi europei non esiste un tetto di number portability”. Infine, “il non accoglimento da parte dell’autorità delle nostre richieste di sanzionare gli operatori che operano in modo scorretto, appropriandosi del numero dell’utente a sua insaputa“. Alcuni operatori hanno accolto con soddisfazione la delibera dell’autorità. E’ il caso di 3 Italia che vede nella delibera regole che rendano più facile e veloce il passaggio tra operatori.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore