Nuova linfa per l’Information on Demand di Ibm

CloudServer

Presentata la prima piattaforma software per Information Server destinata a
dare nuovo impulso all’iniziativa Information on Demand della società

Presentata in occasione della prima edizione della Information on Demand Global Conference,Ibm Information Server che unisce tecnologie sviluppate dai 55 laboratori di sviluppo software che Ibm ha nel mondo, prodotti derivanti da importanti acquisizioni, come quelle di Ascential, Venetica, Unicorn e CrossAccess, e gli oltre 20 anni di esperienza di Ibm nel campo dell’integrazione delle informazioni. Ibm considera Information Server il catalizzatore della propria iniziativa Information on Demand, alla quale imprimerà un nuovo impulso nel cogliere opportunità di crescita emergenti, valutate in 69 miliardi di dollari entro il 2009, con un tasso annuo di crescita composito (Cgr) del 18%. Il rilascio di Ibm Information Server costituisce un importante traguardo negli sforzi intrapresi da Ibm con l’obiettivo di abilitare le aziende all’utilizzo dell’informazione come risorsa strategica per il business. Ibm Information Server aiuta le aziende a massimizzare il valore delle informazioni complesse ed eterogenee sparse in tutti i loro sistemi, attraverso la capacità di comprendere fonti dati disparate, ripulire i dati in modo da assicurarne una qualità uniforme, trasformare e ristrutturare le informazioni per l’impiego previsto, e infine distribuire i dati nel formato richiesto. Ibm Information Server è stato progettato per essere il fondamento essenziale per gli ambienti Soa (Service Oriented Architecture) fornendo servizi informativi omogenei e riutilizzabili, migliorando la flessibilità operativa e abbreviando il ?time-to-market? delle nuove applicazioni. Ibm Information Server sarà disponibile in tutto il mondo da novembre 2006, attraverso Ibm e i suoi business partner.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore