Nuove funzionalità di Google e Apps

ManagementMarketingNetwork

Google aggiunge una funzionalità, muuata da un’estensione di Chrome, contro i siti spam. Nuova opzione per ritardare e programmare il download di Apps

L’estensione di Chrome che permetteva di bloccare i “siti spam”, evitando che arrivino tra i risultati di Google Search, diventa adesso una funzione ufficiale di Google. Per chi non vede l’ora di bloccare un sito, è un’opzione utile.

Inoltre Google sta offrendo una nuova opzione per ricevere e gestire aggiornamenti sulla piattaforma Apps. Gli utenti enterprise della funzionalità potranno ritardare gli update al servizio Apps per consentire alle aziende di testare i sistemi e prepare gli utenti alle nuove funzionalità.

Chiamata “Scheduled Release“, il sistema permette al business di impostare Google Apps in modo tale da ricevere gli aggiornamenti per esempio solo di martedì, con avvertimenti sulle novità in anticipo di una settimana.

La mossa serve ad accondiscendere alle esigenze degli amministratori IT che richiedono tempo extra per testare i sistemi e per avvertire gli utenti finali degli aggiornamenti. “Siamo sempre contenti di portarvi le ultime novità appena sono pronte, ma alcuni clienti con ambienti IT complessi hanno bisogno di più tempo e notifiche prima di adottare le novità” ha spiegato Anna Mongayt, membro del team enterprise operations, sul Google Enterprise blog.

Chrome blocca i siti spam
Chrome blocca i siti spam
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore