Nuove tecnologie per la tutela della proprietà intellettuale sulla Rete

Workspace

Da Markmonitor un software per individuare utilizzi non consentiti di marchi registrati

E stato presentato allincontro annuale dellInternational Trademark Association, avvenuto a San Francisco, un insieme di strumenti e servizi che, operando in tempo reale consentiranno alle aziende di proteggere tempestivamente le loro proprietà intellettuali. Secondo i responsabili di Markmonitor, un servizio di identificazione e protezione di marchi registrati, questo insieme di strumenti e servizi consente di monitorare la Rete per quanto riguarda luso di marchi registrati sia in testi visibili sia in quelli nascosti. Il sistema verifica siti Web, link, banner, message boards e nomi di domini. Grazie alle tecnologie QuickTools e SmartReports, si può identificare e quindi proteggere, leventuale diffusione di marchi registrati soprattutto nei casi di cybersquatting, uso improprio del nome e dirottamento del traffico Web. Secondo Markmonitor, il prodotto è in grado di investigare e analizzare miliardi di pagine Web in tempo reale. La Markmonitor ha anche annunciato un accordo con leditrice legale Lexis-Nexis per fornire QuickTools e SmartReports ai suoi abbonati, e sono in via di discussione altri accordi per commercializzare il prodotto e altre alleanze strategiche.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore