Nuove virtualizzazioni da Ibm

CloudServer

Il nuovo irtualization Engine 2.0 garantisce la gestione delle risorse per un’ambiente ancora più on demand

In base a quanto dichiarato dalla stessa società si tratta della prima piattaforma di virtualizzazione open del settore, che servirà a unificare, gestire e ottimizzare le risorse informatiche su un’ampia gamma di sistemi server e storage e di periferiche di rete, in modo da assicurare grandi miglioramenti economici e funzionali a mezzi IT finora sottoutilizzati. Il Virtualization Engine 2.0 di IBM sfrutta interfacce aperte, blocchi di virtualizzazione e servizi Web per collegare server e sistemi di storage. I partner IBM offrono inoltre soluzioni essenziali per espandere il pool su tutto il centro dati. Le innovazioni apportate da IBM alla virtualizzazione sono studiate in modo da contribuire a ridurre la spirale dei costi della gestione dei sistemi, rendendo possibile una gestione e un’amministrazione più semplice delle risorse IT. La console di Virtualization Engine presenta in un’unica vista tutti i sistemi e le piattaforme disponibili, nonché una road map dell’infrastruttura virtualizzata dei sistemi. Si riduce così al minimo l’esigenza di personale informatico con competenze specifiche su diversi sistemi operativi.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore