Nuovi scenari per Cisco

Aziende

Cisco Systems riorganizza la propria struttura geografica, dividendo il mercato in tre grandi aree.

Sono tre le nuove aree geografiche individuate da Cisco Systems per meglio cogliere le opportunità che offre il mercato e migliorare il servizio al cliente: mercati emergenti, mercato europeo, Stati Uniti e Canada. La fascia relativa ai mercati emergenti sarà guidata da Paul Mountford, senior vice presidente di Cisco Systems, che fino a oggi si è occupato dell’organizzazione mondiale del canale; comprende paesi dell’America Latina e dei Caraibi, del Medio oriente e dell’Africa, oltre alla Russia e ad altri paesi dell’Europa dell’Est e stati del Commonwealth. Il mercato europeo, che comprende 20 paesi, tra cui l’Italia, farà capo a Chris Dedicoat, senior vice presidente di Cisco, che si occupava dell’organizzazione geografica delle vendite all’interno dell’area Emea (Europa, Medio Oriente e Africa). Il Nord America è stato affidato a Robert Lloyd, anch’egli senior vice presidente, fino a oggi impegnato nell’area Emea. L’area dell’Asia Pacifico non subirà alcun cambiamento. Le nuove aree geografiche saranno operative dal prossimo 31 luglio. Ognuna avrà un proprio fatturato. Cisco si attende il primo impatto finanziario della nuova organizzazione a partire dal primo trimestre 2006.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore