Nuovi tagli in Microsoft: meno del 2009

AziendeMarketing

Microsoft potrebbe oggi annunciare nuovi licenziamenti: inferiori a un anno fa. Pesano la cancellazione di Kin e l’assenza di tablet Windows per contrastare iPad

Microsoft è costretta a un nuovo round di licenziamenti: ma saranno pochi tagli, secondo le fonti. Dopo i 5 mila tagli varati nel 2009 (per la prima volta nella storia di Microsoft, a causa della recessione dopo lo tsunami finanziario), Microsoft dovrebbe ancora tagliare.

Secondo il Wall street Journal e il sito tecnologico TechFlash.com, i licenziamenti dovrebbero essere annunciati oggi. Secondo Reuters, i tagli dovrebbero colpire gli staff meno che nel 2009.

A pesare sui tagli sono la cancellazione di Microsoft Kin, a due mesi dal suo debutto sul mercato; l’addio di due dirigenti (Robbie Bach e J Allard) della divisione Intrattenimento; ma soprattutto l’appuntamento mancato con i Tablet. Infatti il progetto Microsoft Courier è stato azzerato, mentre Windows 7 sbarca su Toshiba Libretto, ma non sull’atteso Hp Slate Pc (dove invece girerà Palm WebOs, appena acquisito da Hp).

Per la prima volta, dopo il sorpasso di Apple su Microsoft (per capitalizzazione) a Wall Street, Apple potrebbe riportare una trimrestrale con cifre superiori a Microsoft: non si tratta di un sorpasso anno su anno, ma solo in un trimestre da record per Apple. Anche perché Microsoft ha venduto 150 milioni licenze di Windows 7 in meno di un anno, contro i 3 milioni di iPad in 80 giorni.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore