NOTIZIE

Thorsten Heins, nuovo Ceo di Rim

Nuovo Ceo di Rim è Thorsten Heins

Lasciano il timone di Rim i due co-Ceo, Mike Lazaridis e Jim Balsillie. Arriva il nuovo amministratore delegato Thorsten Heins

Terremoto al vertice di Research In Motion (RIM): è stato nominato Ceo, Thorsten Heins, ex manager Siemens, in Rim dal 2007  e da allora in ascesa. Presidente del board of directors di Rim vede inoltre l’ingresso di Barbara Stymiest. I due discussi co-Ceo, Mike Lazaridis e Jim Balsillie hanno ceduto alle pressioni degli investitori, da mesi nel mirino degli investitori, hanno dato le dimissioni, mentre la situazione del vendor dell’e-mail mobile sta diventando insostenibile. Sotto la pressione di Android e Apple che crescono alle spese del Blackberry, RIM vede il titolo ai minimi di 8 anni, ha perso il  75% l’anno scorso, a causa del ritardo nell’aggiornare la gamma Blackberry e del flop del Blackberry Playbook, il tablet da 7 pollici. Secondo TechWeek Europe RIM potrebbe realizzare un Playbook da 10 pollici. Valutata fra 12 – 15 miliardi di dollari (lontano dagli oltre 400 miliardi capitalizzati da Apple, una cifra superiore al PL greco), Rim potrebbe anche essere acquisita: Samsung ha negato ogni coinvolgimento, invece per Microsoft e Nokia l’interessamento nei confronti i Rim esiste. Secondo Reuters, RIM avrebbe dato mandato a Goldman Sachs ad esplorare la situazione per trovare possibili acquirenti.

Il nuovo CEO dovrà ridare smalto a un brand, attualmente appannato, e rifocalizzarsi su Blackberry 10, l’evoluzione della piattaforma. Ma secondo Morgan Stanley, il nuovo CEO non è un visionario, bensì un “execution guy“, che dunque troverà difficile spiegare agli utenti perché hanno bisogno di un Blackberry.

Lazaridis, che fondò RIM nel 1984, diventerà vice chairman; Balsillie rimarrà come membro del consiglio di amministrazione senza ruolo operativo.

Secondo Nielsen,negli USA Android detiene il 46.3% di quote del mercato smartphone, mentre  Apple iOS è al 30%. RIM è terzo al 14.9%, seguito da Windows Mobile al 4.6%.

Comunque sia, per RIM si apre finalmente una nuova era, dopo il crollo dal 15% al’11% del mercato smartphone globale (Gartner), e dopo aver perso l’88% dal suo picco del 2008, quando era una delle aziende di maggior valore del Canada con 80 miliardi di dollari di valore di mercato. Altri tempi, ora il nuovo Ceo deve rimboccarsi le maniche, per riconquistare la fiducia di banchieri, avvocati, manager e politici per la sua proverbiale affidabilità (nonostante il black-out di settembre). BB10 non sarà pronto fino alla seconda metà dell’anno, mentre in ambito tanblet Amazon Kindle Fire ha sparigliato le carte. Il nuovo Ceo è però consapevole delle sfide in atto: “Viviamo in un mondo competitivo, ma crediamo nella nostra forza,” Heins ha detto alla nomina a Ceo. “Sono qui per combattere” .

Di’ la tua in  Blog Cafè: Rim cambia Ceo: prima mossa verso la cessione?

Thorsten Heins, nuovo Ceo di Rim

Thorsten Heins, nuovo Ceo di Rim

I contenuti di Itespresso.it sono disponibili su Google Currents: iscriviti adesso!

Commenti




Un commento su Nuovo Ceo di Rim è Thorsten Heins

Lascia un Commento

  • I campi obbligatori sono contrassegnati *,
    L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>