Nuovo giro di vite contro la pirateria software

CyberwarSicurezza

Il Governo entro l’estate vorrebbe portare al Consiglio dei ministri un
pacchetto di emendamenti per rafforzare le leggi vigenti in tema di copyright e
contrasto della pirateria. Il settore pubblico sarà nel mirino dei controlli

Si è svolto il convegno “Le imprese davanti alle lusinghe della pirateria informatica – linee guida per la governance”, promosso dal Sole24Ore e Business Software Alliance (Bsa). L’Alto Commissario governativo per la Lotta alla contraffazione, Giovanni Kessler, ha affermato che è in preparazione un pacchetto di emendamenti a leggi già vigenti in tema di difesa del diritto d’autore e contrasto della pirateria. Il Governo sta dunque preparando entro l’estate un pacchetto di emendamenti contro la pirateria software: l’Italia per il 2006 si posiziona tra i paesi meno virtuosi, con il suo 51% di software “piratato” rispetto alla media del 36% nell’Unione europea. L’Alto Commissario inoltre ha annunciato che è attivo un tavolo di lavoro con esponenti del Parlamento, delle imprese, dei consumatori e del governo, rappresentato dal ministro Bersani, che sta preparando un pacchetto di emendamenti per migliorare le misure preventive e repressive in materia di anti-contraffazione e anti-pirateria. L’anello debole infine è stato ricontrato nel settore pubblico, dove si annida la pirateria o l’uso scorretto delle licenze. La Guardia di Finanza oggi controlla i privati, ma nel settore pubblico manca il monitoraggio. Ultimamente è stato denunciato un boom della pirateria nella Pm i.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore