Nuovo giro di vite nel file sharing

NetworkProvider e servizi Internet

Ammontano a 754 le ultime denunce contro utenti del P2p

La crociata contro il download illegale riprende alacremente dopo le ferie: l’industria discografica, rappresentata dalla Riaa (Recording Industry Association of America) festeggia il superamento della soglia di 14 mila azioni legali. Sono 754 gli utenti, ultimi denunciati in ordine di tempo, per utilizzo del file

sharing illegale. Le citazioni hanno spaziato in tutti gli Stati Uniti, compresi gli stati di California, Colorado, New York, Pennsylvania, Georgia, Missouri, Virginia e Washington D.C.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore