nVidia GeForce 7800 GTX 512 Sli

LaptopMobility

La prova della più potente scheda grafica di nVidia in configurazione Sli ha fornito risultati mai ottenuti prima

L a nuova scheda grafica con Gpu GeForce 7800 GTX e 512 Mbyte di memoria è, per il momento, la soluzione più potente a disposizione degli utenti domestici ed è pensata per gli hardcore gamers più accaniti. L’abbiamo provata in configurazione Sli, quindi in grado di fornire prestazioni quasi doppie rispetto a quelle della versione singola. Le novità introdotte con questa nuova versione riguardano diversi aspetti e si riflettono in modo diretto sulle prestazioni generali che questa scheda è in grado di ottenere. Per quanto riguarda l’architettura e la tecnologia costruttiva, tutta la famiglia GeForce 7000 è accomunata da un processo a 0,11 micron e un quantitativo di transistor integrati di circa 302 milioni. La prima sostanziale diversità riguarda la quantità di memoria integrata, che raddoppia in termini di capacità e consente di allocare più dati, texture e informazioni sulle geometrie degli scenari 3d. Non solo, i moduli di tipo Sdram Gddr3 si interfacciano tramite un bus a 256 bit e hanno una frequenza di ben 1.700 MHz, superiore di 500 MHz rispetto al modello Ge- Force 7800 GTX con 256 Mbyte. Le specifiche della Gpu sono invece di stretta derivazione dai precedenti core grafici, con alcune revisioni strutturali per migliorare il flusso dei dati. Anche il clock di funzionamento è stato aumentato e ora raggiunge la frequenza di 550 MHz, ben 120 MHz in più rispetto al più potente modello precedente. Non cambiano invece le unità di Vertex Shading e Pixel Shading, che rimangono rispettivamente 8 e 24. Questo si traduce in circa 8,8 miliardi di pixel al secondo come Fill Rate massimo e 13,2 miliardi di Texel/ s per quanto riguarda il Fill Rate di pixel con filtraggio bilineare. Anche la capacità di trattare geometrie sempre più complesse è nettamente migliorata con un massimo di 1,1 miliardi di vertici al secondo con gli 860 milioni delle GeForce 7800 GTX. Tuttavia è necessario sottolineare come anche il consumo di questa nuova Gpu sia aumentato, con un incremento di circa il 20% rispetto al modello precedente e con un assorbimento totale di 120 W. Esteticamente la scheda non passa certo inosservata, il grosso radiatore lamellare ricopre l’intera superficie della scheda e si occupa di raffreddare sia l’acceleratore grafico che le memorie. Il compito è assolto egregiamente dal sistema a heatpipe e da una ventola tachimetrica da 90 mm, che si è dimostrata molto silenziosa anche in condizioni di stress prolungato. Sottolineiamo tuttavia la necessità di un sistema ben aerato e la presenza di ventole aggiuntive nel case, soprattutto nel caso si volesse realizzare una configurazione con due schede grafiche. Anche l’alimentatore dovrà essere di ottima qualità (nel nostro caso un Cooler Master Real Power da 550 W), durante le prove abbiamo infatti verificato assorbimenti di picco pari a circa 350 W reali. I test si sono svolti utilizzando una piattaforma ad hoc, a partire dalla recente motherboard Asus A8N32SLI con chipset nForce 4 dotato di due canali Pci Express x16 e con Bios 0806, processore Amd Athlon 64 FX 57 con frequenza di 2.800 MHz, oltre a due moduli di memoria Sdram Ddr Pc3200 da 512 Mbyte ciascuno. I driver della piattaforma nForce 4 Sli x16 sono i 6.82, mentre i Forceware sono in versione 81.94. I test a confronto sono stati condotti con una singola scheda grafica Ge- Force 7800 GTX 512 e successivamente con il sistema in configurazione Sli. Per avere un ulteriore termine di paragone abbiamo eseguito i benchmark anche con una GeForce 7800 GTX standard con 256 Mbyte. Il confronto appare nettamente a vantaggio del nuovo modello che risulta più veloce del precedente di circa il 20 – 30%. La soluzione Sli consente di incrementare le prestazioni di oltre il 40%, in alcuni casi, rispetto alle già ottime capacità di questa nuova Gpu nVidia.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore