Nvidia Quadro FX rivoluziona il mercato della visualizzazione avanzata

ComponentiWorkspace

Nvidia presenta le soluzioni professionali Quadro FX 3000 e Quadro FX 3000G, destinate al segmento delle workstation e ad altri mercati verticali

La nuova serie Nvidia Quadro FX 3000 di soluzioni grafiche professionali è destinata ai mercati dell’imaging medicale e satellitare, della produzione automobilistica, della prospezione mineraria e della trasmissione e post-produzione video. Concepite per l’integrazione in qualsiasi workstation in configurazione desktop standard del settore, Nvidia Quadro FX 3000 e Nvidia Quadro FX 3000G offrono funzionalità e prestazioni di fascia alta ai professionisti più esigenti. Nvidia Quadro FX 3000 sarà disponibile nella workstation IBM IntelliStation MPro e nei prodotti del Leadership Graphics Program di HP. Nvidia Quadro FX 3000G, con funzionalità genlock e framelock, dovrebbe essere resa disponibile nelle workstation HP xw6000 e xw8000 e distribuita unitamente alla tecnologia di visualizzazione scalabile di HP entro l’autunno del 2003. IBM invece intende offrire questa scheda solo per ordinativi speciali. «IBM IntelliStation ha selezionato la soluzione Nvidia Quadro FX 3000 sulla base della sue prestazioni davvero superiori e per la sua capacità di spingere i nostri sistemi al vertice del mercato delle workstation», ha dichiarato Matt Wineberg, product manager, IBM IntelliStation. «Il fatto di essere il primo vendor di workstation a offrire la Nvidia Quadro FX 3000, unitamente alla nostra costante leadership tecnologica e alla massima affidabilità vantata da eServer, permette di qualificare IBM IntelliStation come la migliore soluzione disponibile fra quelle destinate ai professionisti della grafica e della progettazione industriale.» Le nuove funzionalità di Nvidia Quadro FX 3000 comprendono una memoria grafica ad altissime prestazioni: 27,2 GB/s. di ampiezza di banda della memoria, più del doppio della banda del precedente leader del settore, NVIDIA Quadro FX 2000. Questa ricchezza di memoria permette straordinarie prestazioni e altissime risoluzioni con le texture di maggiori dimensioni e l’applicazione di antialiasing a scena intera; powerwall a sistema singolo – gli utenti specificano in modo digitale la sovrapposizione e la fusione delle due immagini proiettate, anche con proiettori di costo contenutissimo. Permette la proiezione su grandi superfici di qualsiasi applicazione a partire da un sistema singolo; Alta risoluzione – 256 MB di memoria grafica permettono di sfruttare display a 3840 x 2400 per applicazioni quali imaging medicale e satellitare e programmi di prospezione mineraria.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore