Nvidia Tegra 3, quad-core, batte il dual-core desktop

ComponentiDispositivi mobiliMarketingMobilityWorkspace

Nvidia lancia ufficialmente il system-on-a-chip (Soc) Tegra 3. Quad-core, dedicato al gaming e cinque volte più potente del predecessore

Dopo il successo di Tegra su smartphone e tablet, Nvidia aggiorna il suo system-on-a-chip (Soc) con l’atteso Tegra 3, noto  con il nome in codice di Project Kal-el, dedicato al gaming e alle prestazioni. Tegra 3 porterà il multi-core in ambito Mobile su smartphone e tablet. Nvidia Tegra 3 è quad-core e cinque volte più potente del predecessore. La roadmap di nVidia svilupperà una nuova GPU circa ogni 12 mesi.

L’Asus Transformer Prime sarà il primo tablet quad-core. Questo Tegra 3 sarà cinque volte più potente del Tegra 2, mentre il processore grafico avrà prestazioni tre volte ottimizzate. La CPU supererà il processore Intel Core 2 Duo T7200, il dual core per desktop, permettendo perfino schermi tridimensionali con performance inedite.

Punti di forza di Tegra 3 saranno: la tecnologia scalabile vSMP con un consumo energetico inferiore rispetto al passato;  cinque core, di cui quattro “standard” (forse fino a 1,4GHz, mancano però conferme) e uno di supporto (da circa 500MHz) per gestire i processi in background; durata della batteria con durata fino al 61% superiore (a parità di hardware).

Saranno più di quindici i giochi in sviluppo per Tegra 3 e oltre 40 i giochi in totale (titoli come Bladeslinger e Da Vinci) per Tegra 2 entro la fine del 2011. I singoli core si accenderanno effettivamente solo quando sollecitati: durante il gaming sono utilizzati 4 core, 2 core nella navigazione Web intensa, 1 core nelle sessioni Web standard e un solo core con lo standby di musica o video.

Come funziona Nvidia Tegra 3

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore