O2 rivede le tariffe per l’iPhone britannico

NetworkProvider e servizi Internet

Per promuovere le vendite, l’operatore inglese ritocca i listini dal primo febbraio

Per promuovere le vendite in Inghilterra dove sono sotto tono, forse a quota 190.000 unità (10mila meno delle previsioni più caute), Apple e O2 cercano di correre ai ripari ritoccando le tariffe della telefonia mobile legata al contratto iPhone.

O2 rivede le tariffe per l’iPhone britannico: la struttura tariffe di O2 era confusa e verrà semplificata.

Le tre tariffazioni di O2 (che variano dalle 35 sterline, 45 sterline fino ad arrivare a 55 sterline) saranno invece allineate alle tariffe a minuto e con Sms bundle di altre offerte. Vnunet.com spiega le modifiche in dettaglio.

Intanto Apple è alle prese con il fenomeno, da arginare, degli iPhone sbloccati ( un iPhone su quarto sarebbe unlocked ).

Secondo Bernstein Research, il 30% di smartphone sbloccati su un obiettivo di 10 milioni di iPhone a fine anno, generebbe ricavi minori di 500 milioni di dollari,

in calo del 37% per azione rispetto alla previsione. Ma se Apple usasse la mano pesante contro gli iPhone sbloccati, potrebbe compromettere le vendite,

cosa che non le consentirebbe di raggiungere il target prefissato.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore