Occhio al roaming, la Ue stilerà la classifica

Mobility

La lista di buoni e cattivi sarà pubblicata online, per verificare costi,
promossi e bocciati tra gli operatori mobili

Il nuovo regolamento sul roaming è entrato in vigore da un mese. In Italia le eurotariffe sono state presentate da Wind e Vodafon e per fine luglio (in anticipo), mentre Tim ha proposto la prenotazione (dal primo ottobre per tutti). La 3 ha invece presentato l’offerta 3 Like Home, o “All’estero come a casa”, che però non cita la regolamentazione dell’Eurotariffa, ma, una volta attivata, permette di chiamare alla sua stessa tariffa nazionale, aggiungendo lo scatto alla risposta (50 centesimi di euro). Affinché l’eurotariffa non diventi l’ennesima giungla inestricabile delle tariffe della telefonia mobile, l’Unione europea, che ha deciso la regolamentazione, si farà carico di stilare online una lista di buoni e cattivi. La Ue pubblicherà sul Web la lista dei costi, segnalando chi ha già messo a disposizione dei propri clienti le tariffe ridotte e chi no. Per fare chiarezza e non gonfiare le bollette dei consumatori europei, illudendoli con tariffe ancora non applicate.

Dì la tua in Blog Cafè: Voti a Tim, Wind, Vodafone e 3

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore