Office 2010 non è partito con il piede giusto

AziendeMarketingMercati e FinanzaWorkspace

Il nuovo Office non sta vendendo come Office 2007. Un’altra grana per il Ceo di Microsoft, Steve Ballmer, già sotto pressione nel mercato della telefonia mobile

Npd afferma che Office 2010 è partito troppo lentamente e teme che sia un flop almeno in questa fase. Sia gli utenti consumer che lo small business non si affretta a passare a Office 2010, nonostante sia il primo con la versione online di Office Web.

Npd non nasconde la delusione per le vendite di Office 2010 nelle prime due settimane. Ben altri numeri registrò Office 2007, in crescita del 108.6% in termini di unità e del 106.3% in termini di ricavi rispetto a Office 2003. Invece, per Office 2010 non c’è aria di upgrade e altri non sentono il bisogno di una suite di produttività (si accontentano magari di OpenOffice.org o di Google Docs gratuito e solo online).

BetaNews parla di saturazione vendite, anche a causa del successo della versione Home and Student: o il back-to-school farà salire le vendite o gli utenti delle versioni trial sui nuovi Pc passeranno all’acquisto, o per il nuovo Office si prospettano tempi in salita. Un’altra grana per il Ceo di Microsoft, Steve Ballmer, già sotto pressione nel mercato della telefonia mobile.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore