Office Access 2007

Management

La rivoluzione user-friendly di Access, il database desktop di casa
Microsoft

AIUTO, MI È SPARITO IL DATABASE

Microsoft dovrebbe aggiungere, nel readme di Access 2007, questa avvertenza: ?chi usa Access già da qualche release, si sieda prima di avviare per la prima volta Access 2007?. Access 2007 è infatti, tra i componenti della suite, quello che ha subito una maggiore rivoluzione dell’interfaccia utente, e il primo impatto con la nuova finestra del programma può essere un po’ traumatico. Oltre ad essere spariti toolbar e barra dei menu (ma al Ribbon ormai abbiamo fatto l’abitudine) è apparentemente sparita anche la vecchia finestra del database, soppiantata da un riquadro di spostamento che fa un po’ anche da menu alla soluzione che si sta realizzando.

Questo riquadro si dimostra molto flessibile e permette di organizzare secondo diversi criteri gli oggetti del database ? Tabelle, Report, Maschere, Query. Non più, quindi, solo una divisione per tipo di oggetto, ma anche per categorie o in base alla logica della soluzione che si va realizzando.

Ma andiamo con ordine. Bisogna innanzitutto dire che con questa release Access, da sempre programma tassativamente riservato a sviluppatori e utenti evoluti, strizza in modo vistoso l’occhio anche agli utenti non professionali. Access è sempre stato sconsigliato agli utenti ?occasionali?, che per realizzarsi semplici archivi ? dalla collezione audio e video ai semplici database di supporto alle vendite ? tradizionalmente preferiscono programmi un po’ più amichevoli: FileMaker, ad esempio, se non lo stesso Excel usato come semplice lavagna su cui memorizzare i dati. Ora all’avvio di Access è possibile scegliere se partire con un database vuoto o con un modello già pronto, presente sul Pc o da da scaricare dal sito Office Online. Al momento, i modelli disp onibili sono in tutto una decina, e coprono situazioni che vanno dall’elenco attività alla gestione di progetti di marketing, dall’inventario dei beni personali al registro scolastico. Le soluzioni proposte come modelli sono tutte chiavi in mano: si possono naturalmente personalizzare a piacimento, ma volendo sono anche già utilizzabili così, senza bisogno di alcuna modifica.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore