Office e i mercati emergenti salvano la trimestrale di Microsoft

AziendeMarketingMercati e Finanza
Steve Ballmer, Ceo di Microsoft

La domanda business, con Office e i prodotti server, traina i conti di Microsoft. Calma piatta per Windows, bene Xbox

Microsoft archivia il primo trimestre con vendite in crescita del 7.3% a quota 17.4 miliardi di dollari, oltre le aspettative. I profitti crescono del 6.1% a 5.74 miliardi di dollari, pari a 68 centesimi per azione, dai precedenti 5.41 miliardi di dollari, o 62 centesimi per azione. In linea con il consensus. A trainare la trimestrale di Microsoft è la domanda business, con Office e i prodotti server. Mentre Windows continua a soffrire, Office e i mercati emergenti salvano i conti di Microsoft.

Gli utenti di fascia Corporate, le aziende, comprano sia Windows che Office o i database, ma la debole domanda per il mercato Pc consumer è causa della calma piatta nella divisione Windows. BGC Partners vede il bicchiere mezzo pieno: i contratti miliardari aziendali vengono rinnovati.

La divisione Business, con alcentro ila suite di produttività Office, cresce del 7.7% a 5.62 miliardi di dollari. Anche l’unità Server registra un incremento del 10% a quota 4.25 miliardi di dollari. Ma la divisione Windows mette a segno un rialzo modesto dell’1.7% a 4.87 miliardi di dollari.

La preoccupazione degli analisti è che le incertezze dell’economia e le turbolenze finanziarie possano frenare in futuro anche la domanda business, mentre il mercato consumer rimane debole. Secobndo Gartner, il mercato Pc ha totalizzato 91.8 milioni di unità contro 11.1 milioni di iPad: il mercato Pc, nel trimestre del back-to-school, ha registrato una crescita del 3.2%, meno del 5.1 % previsto.

Va sempre bene la divisione di Xbox: il titolo Gears of War 3 ha venduto 3 milioni di copie in una settimana, trainando la divisione Entertainment and Devices in crescita del 9% a quota 2 miliardi di dollari.

Nell’Online Microsoft mette a segno l‘acquisizione di Skype, il Voip più popolare al mondo. Bing funziona e Microsoft potrebbe anche acquisire Yahoo, insieme ad due fondi, tuttavia l’emorragia di contanti non si arresta: la divisione rimane in perdita per 494 milioni di dollari (contro il rosso di 558 milioni di dollari di un anno fa): ma le vendite della divisione  Online Services crescono del 19% a 625 milioni di dollari. La priorità della divisione consiste nel monetizzare la piattaforma combinata di adCenter e Yahoo.

Secondo Idc, il 2011 è l’anno degli smartphone e del sorpasso del Mobile sui Pc: il mercato PC crescerà nel 2011 del 4.2% a quota 361.6 milioni di Pc, mentre il mercato smartphone balzerà del 55% a 472 milioni di unità, segnando il sorpasso del Mobile sui Pc. Per questo motivo Microsoft ha siglato un accordo con Nokia per portare Windows Phone 7.5 (Mango) sugli smartphone del vendor finlandese: al prossimo Nokia World sarà presentato il primo Nokia Windows Phone (forse Nokia 800, nome in codice Sea Ray), che dovrebbe rivitalizzare le vendite di Windows nel mercato Mobile.

Inoltre Microsoft nel 2012 lancerà Windows 8, il primo Windows nativo per tablet anche con chip Arm e Nvidia Tegra, per contrastare iPad e i tablet Android anche in questo segmento. Microsoft ha insomma attivato tutti gli anticorpi per reagire agli effetti del sorpasso del Mobile sui Pc, fra pochi mesi sarà il mercato a dire se Microsoft ha intrapreso la strada giusta.

Ma una cosa è certa: Microsoft continua a creare cash. Dopo il ritrno di 2.7 miliardi di dollari agli azionisti, Microsoft ha aumentato il suo “tesoro in contanti” di altri 5 miliardi di dollari a quota 57.4 miliardi di dollari. Il titolo ha perso l’1%.

domanda Windows
Windows soffre per la debolezza del mercato Pc
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore