Oggi Apple presenterà nuovo software per gli e-book scolastici su iPad

AziendeMarketing
Evento Apple Education

Nell’evento “Education” di oggi a New York, Apple svelkerà un GarageBand per gli e-book. Un software dedicato al direct publishing, per ampliare il fronte di autori che pubblicano contenuti in formato digitale su iPad

Fin dal debutto del 2010 Apple ha venduto migliaia di iPad a scuole e studenti, per un totale di 40 milioni di iPad (pari a un business di 25.3 miliardi di dollari). Nell’evento “Education” che si terrà oggi alle 16.00, a New York (evento che ITespresso.it seguirà in diretta), Apple presenterà nuovi contenuti editoriali per promuovere l’utilizzo scolastico ed accademico di iPad. Apple guarda al mercato dei testi scolastici, i Textbooks, un business da 8-10 miliardi di dollari all’anno.

Apple vuole convincere gli studenti a risparmiare, rispetto ai libri cartacei, passando ai meno costosi ma più interattivi libri digitali da aggiornare in ogni momento e luogo, via Web. Apple presenterà un nuovo software per realizzare e-textbook, ampliando il fronte di autori in grado di pubblicare contenuti in formato digitale. Secondo TheRegister, sarà una sorta di GarageBand per gli e-book. Apple sfiderà Amazon con un software dedicato al direct publishing, mirato al mercato dell’editoria scolastica.

Apple scommette sull’empowering dei “self-publisher” affinché creino nuovi strumenti di insegnamento. I docenti potrebbero usare materiali di design per le lezioni settimanali. Scienziati, storici ed altri autori potrebbero pubblicare contenuti dall’apparenza professionale senza passare da un contratto con un editore. Il “GarageBand for e-books”, secondo Ars Technica, includerà video, immagini e testi, ma anche modelli 3D, grafici interattivi e contenuti audio con elementi di social networking.

Apple dovrebbe promuovere uno standard ePub, il formato più popolare usato dagli editori di e-book.

Nell’evento di oggi non vedremo nuovo hardware, secondo Piper Jaffray (si aspetta il nuovo iPad 3 a marzo), ma software. Ma l’evento è comunque lungimirante perché Apple stabilisce un nuovo legame con il settore dell’education, uno dei terreni storici di Apple fin dagli anni ’80. Solo un anno fa l’Hasbrouck Heights School District del New Jersey comprava 250 iPad per le classi di algebra. Il Clark County School District del Nevada pagava 687 dollari per iPad dedicati ad un programma sperimentale per 1.150 studenti delle scuole medie e superiori di Las Vegas.

Ma con i tagli alla scuola, oggi Apple deve giustificare che il prezzo speso per iPad (a partire da 499 dollari) valga la pena: Apple deve assicurarsi che le case editrici forniscano abbastanza materiale educativo perché il gioco valga la candela.

Attualmente il mercato dei textbook elettronici è in fase nascente: secondo il National Association of College Stores, se i best-seller sono popolari per i device come Amazon Kindle, i digital textbook si fermano al 2.8% del totale dei libri di testo venduti nel 2010. Anche se gli e-textbook costano il 60% meno delle copie cartacee, gli studenti ancora preferiscono studiare su carta. Ma già dal prossimo anno scolastico, i materiali digitali dei corsi di college si accaparreranno fra il 10 e il 15% del mercato.

Harvard Business School sta convertendo un catalogo di 17.000 case studies nei formati tablet. Oltre a Apple, anche Systems Inc. e Kno stanno già lavorando con editori come Pearson e McGrawHill per rendere i loro contenuti digitali, pronti per i tablet. Per esempio un testo scolastico best-seller “Campbell Biology” permette agli studenti di navigare fra le immagini di cellule in 3-D, ascoltare la pronuncia esatta di un termine scientifico e rispondere a un quiz.

Se l’iPad ha bisogno di più contenuti per diventare uno strumento comune, Apple oggi svelerà un software per portare i textbook su iPad. L’appuntamento dell’evento di Apple dal museo Guggenheimè dalle 16 in poi: in diretta su ITespresso.it.

Leggi anche: Apple svela iBooks 2 e Author per iPad

Evento Apple Education
Apple presenterà un software per i libri scolastici digitali su iPad?
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore