Oggi apre Intel Developer Forum a San Francisco

ComponentiWorkspace

Idf si svolge a San Francisco dal 22 al 24 settembre. Intel fa il punto sui 32 nanometri e su Moorstown per smartphone e Mid

Oggi Intel inaugura l’edizione 2009 di Intel Developer Forum (Idf). Per Intel è l’occasione per fare il punto e illustrare i chip a 32 nanometri e Moorstown per smartphone e Mid.

Basato su architettura Nehalem, Intel illustrerà

Clarksfield, Arrandale (mobile a 32 nm) e Clarkdale (desktop a 32 nm).

La roadmap prevede poi Moorestown (Atom system-on-chip a 32-nanometri per smartphone); Sodaville (Atom system-on-chip a 32 nm per il consumer);Jasper Forest ( chip embedded a 45 nm per storage); Larrabee (il prinmo chip a grafica discreta a 32 nm); Westmere (la Cpu fino a 6 core a 32-nm).

Su Clarksfield, Smith ha spiegato che “l’elemento chiave è l’integrazione del controller di memoria, l’integrazione del PCI Express ‘di seconda generazione, gestione energetica”. Intel si focalizzerà inoltre sul Turbo mode.

Anche la prossima generazione di chip Atom per Netbook e Nettops, “Pine Trail” sarà centrato sull’integrazione.

I processor i Clarkdale e Arrandale integreranno la grafica nelle Cpu, per aumentare le prestazioni e ridurre i consumi.

Dopo Nehalem, Intel si appresta infatti a svecchiare il mondo dei processori con Westmere, con processori realizzati a 32 nanometri fino a 6 core di calcolo, al debutto tra fine 2009 e inizio del 2010.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore