Olimpiadi 2008: le aziende sono pronte ad affrontare l’assalto ai video online?

AccessoriWorkspace

Per i giochi olimpici di Pechino 2008 si prevede un accesso senza precedenti a Internet. Un sondaggio, condotto sui CIO da Blue Coat Systems, mostra la preoccupazione delle aziende per il boom di video in Rete

Per la prima volta nella storia, gli spettatori delle Olimpiadi 2008 avranno una copertura completa, 24 ore al giorno 7 giorni alla settimana, dei giochi olimpici senza ritardi e senza dover sottostare alle decisioni della rete televisiva su cosa vedere e quando. Attraverso Internet, sarà possibile accedere istantaneamente alle gare a cui si desidera assistere. Per i giochi olimpici di Pechino 200 8 si prevede un accesso senza precedenti a Internet.

Negli Stati Uniti, ad esempio, la rete televisiva NBC in collaborazione con Microsoft, offrirà2.200 ore di copertura video in diretta agli utenti online. Nei momenti di picco, trasmetterà fino a 20 dirette in streaming simultanee di diversi eventi olimpici. Inoltre, NBCOlympics.com offrirà 3.000 ore di contenuti video on-demand, comprese trasmissioni in differita delle gare, gli eventi più salienti, servizi speciali, interviste ed altro ancora. Un singolo utente avrà la possibilità di guardare fino a quattro stream simultanei. Precedentemente, NBC aveva trasmesso solo un video streaming di giochi olimpici: un’unica gara di hockey in live streaming durante i giochi olimpici invernali che si sono svolti a Torino nel 2006.

Le reti televisive di tutto il mondo mettono a disposizione una notevole copertura online. La BBC offrirà più canali online a copertura degli event i, con un blog e filmati di cosa accade dietro le quinte. Altre emittenti in tutta Europa, in Asia e in tutto il mondo si preparano ad offrire copertura video online e on-demand e altri contenuti in modalità completamente nuove. CCTV (China Central Television) prevede di trasmettere feed video ad alta definizione e renderli disponibili attraverso vari siti, compreso il proprio. La quantità di video online sarà veramente impressionante.

I gateway Internet delle aziende, che rappresentano la linea

vitale a Internet,dovranno subire l’assalto dei dipendenti che vorranno assistere ai giochi olimpici online? Un r ecente sondaggio, condotto sui CIO da Blue Coat Systems, ha mostrato come nel 95 percento dei casi una delle loro principali preoccupazion i riguarda i video dei giochi olimpici trasmessi da Internet. Mai prima d’ora un evento su Internet ha rappresentato

una minaccia per le attività vitali delle reti di aziende e organizzazioni.

Nel caso in cui un dipendente accedesse a contenuti in video streaming o scaricasse video ad alta definizione e di elevata qualità potrebbe arrivare a consumare fino a 1,4 megabit al secondo di larghezza di banda della rete o del gateway Internet.

Basterebbero da uno a 14 dipendenti collegati a Internet nello stesso momento per guardare le Olimpiadi a saturare il gateway e, di

conseguenza, ostacolare il traffico aziendale

. In una singola connessione T1 a Internet la larghezza di banda ammonta a 1,544 megabit al secondo e basta un solo utente che guarda un video online per utilizzarli tutti. Una connessione E1 offre 2,048 megabit al secondo e quindi non potrebbe fare nulla di meglio. I dipendenti che volessero guardare più video stream nello stesso momento avrebbero un impatto ancora maggiore.

Più che bloccare i video, converrà consentire contenuti video, ma ridurne il carico sul gateway Internet o sulla filiale, collocandoli nella cache localmente per mezzo di un’appliance proxy.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore