Olimpiadi di Informatica 2006: definito il team italiano

AccessoriWorkspace

La "nazionale informatica" (un siciliano, due veneti e un napoletano)
affronterà ad agosto le squadre di altri 80 paesi. L’Italia, con un medagliere
di tutto rispetto, punta in alto

Il confronto più temuto quello con le squadre orientali (cinesi, coreani eccetera), slave e americane. La “nazionale informatica” (un siciliano, due veneti e un napoletano) affronterà ad agosto le squadre di altri 80 paesi. L’Italia, con un medagliere di tutto rispetto, punta in alto. Si chiamano Salvatore Ingala (Piazza Armerina – EN), Denis Nardin (Mirano – VE), Nicola Pierazzo (Dolo – VE) e Fabio Scippacercola (NA) i quattro “titolari” che, insieme alle “riserve” Giovanni Angelini (TN) e Giuseppe Santoro (Altamura – BA), formano la rappresentativa italiana alle prossime Olimpiadi Internazionali dell’Informatica (IOI), che si svolgeranno a Merida, in Messico dal 13 al 20 agosto prossimi. Patrocinate dall’UNESCO e promosse in Italia dall’AICA, Associazione Italiana per l’Informatica e il Calcolo Automatico, insieme al Ministero dell’Istruzione, le IOI sono basate sull’abilità di risoluzione di problemi con il computer e sono riservate a studenti di età inferiore ai 20 anni, inquadrati in rappresentative nazionali di più di 80 paesi.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore