Olimpiadi di Rio 2016, Cio e Atos inaugurano il Technology Center

CloudData Center
Olimpiadi di Rio 2016, Cio e Atos inaugurano il Technology Center
3 2 Non ci sono commenti

Dal punto di vista tecnologico, con quattro mesi di anticipo, è tutto pronto per l’inizio delle Olimpiadi di Rio 2016

Il Comitato Olimpico ha dato disco verde a tutti i sistemi informatici. Atos, storico partner IT delle Olimpiadi, ha inaugurato il Technology Operations Center di Rio 2016. Dal punto di vista tecnologico, con quattro mesi di anticipo, è tutto pronto per l’inizio delle Olimpiadi in Brasile.

Olimpiadi di Rio 2016, Cio e Atos inaugurano il Technology Center
Olimpiadi di Rio 2016, Cio e Atos inaugurano il Technology Center

Nel corso della manifestazione sportiva (che si svolgerà fra il 5 e il 21 agosto), l’infrastruttura tecnologica garantirà “l’accesso agli impianti di decine di migliaia di persone ed atleti, il massimo livello di sicurezza, l’efficienza dei servizi, il controllo dei consumi e dei processi informatici, il lavoro dei media e molto altro” spiega una nota.

Sono attesi 4,8 miliardi di spettatori in tutto il mondo, 30.000 testate giornalistiche, 37 gare con infrastruttura IT completa, 14.850 atleti, 400.000 accrediti, 70.000 volontari, 200.000 ore di test informatici, 250 server (ridotti dalla virtualizzazione dai 1000 precedenti).

Oggi sia Facebook che Snapchat contano, ciascuno, 8 miliardi di visualizzazioni video al giorno. Lo sport si segue sempre più online, in mobilità e in diretta video, con Facebook Live o Periscope di Twitter. Vedremo come le Olimpiadi di Rio 2016 si adegueranno alle novità hi-tech.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore