Olimpiadi Pechino 2008: in pista la tecnologia

Management

Le Olimpiadi di Pechino, che iniziano l’8 agosto in Cina (oramai forte di 253 milioni di internauti), saranno le più cyber della storia. Il quartier digitale delle Olimpiadi al Borg Cube nell’Olympic Park sta per aprire i battenti con un data center di 300 metri quadrati. Lenovo scalda i muscoli: per agosto il suo staff on-site ammonterà a 400 persone. Lenovo fornisce 10mila computer, tra desktop e notebook Thinkpad; 5mila terminali; 4mila stampanti e mille server. Più di 14.000 prodotti per supportare 56 sedi in 7 città, incluse le 39 sedi di competizione, i 17 centri data e i centri del Comitato organizzatore. La sicurezza è affidata ad Atos Origin che ha condotto 200mila ore di test. L’infastruttura It sarà targata Unix e Java. Sul Podio, vincano i migliori

Anche Bill Gates, ora filantropo “a tempo pieno”, dopo aver lasciato Microsoft, dovrebbe presenziare alla giornata inaugurale delle Olimpiadi di Pechino. L’occasione è ghiotta:tutto il mondo IT sarà presente, facendo svanire come una bolla di sapone il pericolo di flop per le contestazioni in Tibet e dell’attuale allarme smog. Le Olimpiadi sono una macchina da business:28 sport per 302 gare, che si terranno in sette città, da Shenyang, all’estremo nord della Cina, fino a Hong Kong, al sud, e vedranno accreditate 200mila persone. Gli spettatori Tv saranno forse 4 miliard i.

I top sponsor e partner scelti dal BOCOG (Bejing Organizing Committee) sono China Netcom, China Mobile e Lenovo.

Lenovo fornisce 10mila computer, tra desktop (KTS 660) e notebook Thinkpad (Thinkpad T60 e laptop E680); 5mila terminali; 4mila stampanti e mille server (R520, G4Y, R630 e R650).

Atos Origin ha condotto in aprile e giugno due prove tecniche complete per tre giorni, simulando 500 diversi scenari:

200mila ore di test dovrebbero garantire una certa sicurezza al Comitato olimpico.

L’infastruttura It sarà targata Unix e Java, su Games Management System (GMS) e Commentator Information System (CIS).

Il quartier digitale delle Olimpiadi al Borg Cube nell’ell’Olympic Park sta per aprire i battenti con un data center di 300 metri quadrati e un altro identico al primo, ma in località segreta, per garantire ulteriore sicurezza sui Giochi. Alle Olimpiadi di Atene furono le fotocamere digitali a immortalare la manifestazione, ad agosto il video online farà la parte del leone. Pechino ha fatto tutto in grande stile e non vede l’ora di alzare il sipario sull’evento dell’anno, a partire dal prossimo 8-08-2008.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore