Olpc, ecco la formula Prendi uno, paghi due

LaptopMobility

One Laptop per Child, il famoso mini notebook low-cost con la manovella, sbarca in Europa. Intanto arriva in Colombia in versione Xp

Olpc, il famoso progetto di laptop low-cost con la manovella (noto anche come laptop Xo), ideato da Nicholas Negroponte, non è finito nel dimenticatoio, sorpassato dall’Asus EeePc, il netbook più popolare, insieme a quello di Acer. Torna infatti la formula Give one, Get one, traducibile con Prendi uno, paghi due (perché un laptop viene regalato ai bimbi del Terzo mondo, per combattere il Digital divide). Al prezzo di circa 310 euro, lontano dallo slogan iniziale di laptop da 100 dollari, su Amazon da lunedì.

Abbandonato da Intel, scomunicato da Richard Stallman della Free Software Foundation (Fsf), l’Olpc “è riuscito a diffondere qualche laptop nei paesi in via di svilppo. Non sorprende quindi che l’iniziativa venga riproposta il prossimo 17 novembre, anche se questa volta sarà Amazon a gestire la logistica dell’operazione” (scrive Gizmodo ).

A settembre, il Perù ha detto di preferire

Windows su Olpc e distriburà presto i primi laptop low-cost di Nicholas Negroponte nelle scuole peruviane, equipaggiate con il sistema operativo di Microsoft. Anche la Colombia preferisce Xo con Xp, invece che con Linux.

Microsoft e Olpc hanno impiegato tante energie per portare Xp sul One Laptop Per Child laptop XO, il portatile per i bambini del terzo mondo, per mettere in ombra Linux Red Hat.

Secondo Idc il mercato dei mini-notebook crescerà da meno di mezzo milione di unità l’anno scorso a 9 milioni di netbook nel 2012, per un valore (low-cost ovviamente) di 3 miliardi di dollari. I netbook potranno assestarsi sul 5% del mercato Pc consumer, ma sapranno conquistare un terzo del mercato educativo.

Leggi anche: Olpc XO-2, arriva la seconda generazione del laptop a manovella

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore