Online il primo database europeo che smaschera l’industria del tabacco

Marketing

Che i fumatori che visitano il sito possano smettere di fumare?

Il sito intende rivelare le pratiche di marketing dell’industria del tabacco. Il database, ospitato sul sito www.tobaccopapers.com comprende 650 documenti provenienti dalle principali campagne pubblicitarie dell’industria britannica del tabacco, datati dal 1994 al 1999: 14.000 pagine di prove descritte come decisive dai fautori delle campagne per la salute. Si tratta di esempi di lettere e promemoria scambiati tra le compagnie produttrici di tabacco e le loro agenzie pubblicitarie, sulle campagne per promuovere la vendita di sigarette, sigari e tabacco per sigarette in Gran Bretagna. Il sito è stato allestito dal Centre for Tobacco Control Research della Strathclyde University, Gran Bretagna, e finaziato da Servizio Sanitario nazionale scozzese. I documenti in questione sono stati sottoposti, nel 1999, al comitato per la sanità della House of Commons. Detto comitato si è occupato di richiedere alle cinque principali agenzie pubblicitarie britanniche legate all’industria del tabacco di rendere disponibile la documentazione rilevante relativa alle attività di pubblicità e marketing sui tabacchi. Il professor Gerard Hastings, direttore del Cancer Research UK Centre for Tobacco Control Research, ha rilevato che si tratta di un caso unico in Europa. L’operazione getterà finalmente luce sulle pratiche dell’industria del tabacco. Si tratta di documenti incredibilmente cinici: sono molto chiari e consapevoli delle ragioni per le quali le persone cominciano e continuano a fumare e cercano di ottenere proprio questo». Il dottor Jamie Inglis, direttore del Servizio Sanitario nazionale scozzese, afferma che sono 26.000 i teenageer scozzesi che diventano dipendenti dal fumo ogni anno. «Le strategie impiegate dall’industria del tabacco sono state occultate per troppo tempo». Il sito verrà aggiornato continuamente appena nuovi documenti diverranno disponibili.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore