Open candidates debutta su LinkedIn

MarketingSocial media
Open candidates debutta su LinkedIn
1 33 Non ci sono commenti

Il social network per professionisti ridisegna Career Pages e lancia nuovi servizi: Open candidates e Apply Starters. Le novità d’autunno di LinkedIn puntano a mettere nel radar dei cacciatori di teste due categorie: chi vuole cambiare lavoro senza farlo sapere a tutti e chi non finisce di compilare i moduli online

LinkedIn aggiunge nuove funzionalità alla pagina per le carriere e rende disponibili nuovi servizi: Open candidates, per cercare lavoro all’insaputa del capo, e Apply Starters. Le novità d’autunno di LinkedIn, dopo l’acquisizione di Microsoft, intendono accorciare le distanze fra domanda ed offerta. Da Career Pages ad Open candidates debuttano da oggi in UK, USA, Canada e Australia.

Open candidates debutta su LinkedIn
Open candidates debutta su LinkedIn

Open candidates cerca di offrire più opportunità agli iscritti di LinkedIn, permettendo loro di “mettersi in vista”, guadagnando maggiore visibilità nei confronti di chi è alla ricerca di nuovi talenti, senza però attirare l’attenzione del proprio datore di lavoro. In questo modo, il social network per professionisti, entrato nell’orbita di Microsoft, agevola e facilita il processo di selezione dei cacciatori di teste, dal momento che oggi la maggior parte dei candidati ideali per un’azienda non sta necessariamente cercando una nuova opportunità professionale in modo attivo e, magari, non è neppure nel mirino degli head hunter.

Apply Starters è l’opzione, grazie alla quale chi assume potrà comprendere nella propria selezione anche quei professionisti che non finiscono di compilare i moduli online per candidarsi. Sembra, infatti, che non completi l’operazione ben il 74% dei potenziali Talent che iniziano a immettere i propri dati in un modulo.

I recruiter a livello mondiale (83%) confermano che la caccia di talenti è la priorità per ogni società, ma trovare la persona giusta è sempre più complesso. Per questo motivo, LinkedIn ha aggiornato Career Pages, ridisegnata in maniera radicale. Ma non è solo un restyling, bensì una rifocalizzazione mirata dello strumento, in cui spiccano tre aspetti: i suggerimenti su misura per ogni visitatore della pagina; i consigli di contenuti come gli articoli e le foto realizzati dai dipendenti attuali della società; informazioni su impiegati con identico ruolo o che si potrebbero conoscere all’interno dell’impresa.

Oggi LinkedIn ha superato quota 440 milioni di utenti a livello globale, di cui oltre 9 milioni solo in Italia.

Whitepaper – Sei interessato ad approfondire l’argomento? Scarica il whitepaper: Come dare più valore ai dati aziendali

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore