OpenDocument ha l’appoggio di Sun

Aziende

Sun, Ibm e Adobe supportano lo standard open di Oasis

Nessun brevetto di Sun Microsystems avrà l’effetto di rafforzare un eventuale fronte anti OpenDocument. Sun mette tutto il suo peso a sostegno dello standard open di Oasis (Open Document Format for OfficeApplications). Questa mossa servirà a creare open standard per documenti, in modo tale da garantire l’interoperabilità tra differenti suite. Per esempio il supporto a OpenDocument permette a StarOffice di aprire e editare documenti creati in WordPerfect. OpenDocument è tornato recentemente alla ribalta della cronaca internazionale, perché è stato scelto, salvo dietrofront dell’ultimo minuto, dallo Stato del Massachusetts come standard sulle cui applicazioni investire. Il supporto brevetti di Sun a OpenDocument è una mossa strategica diversa dalla recente donazione, effettuata sempre da Sun, di 1670 brevetti all’open source (in Common Development and Distribution Licence): l’impegno assunto adesso da Sun è differente perché va oltre il brevetto, si limita soltanto allo standard OpenDocument, e supera l’approccio dei Patent commons. Secondo lo chief open source officer di Sun, Simon Phipps, questa scelta di Sun afferma: “non hai bisogno di guardare, sei al sicuro”, senza forzare a diventare esperti di brevetti.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore