OpenOffice conta cento milioni di download

ManagementMarketingWorkspace
OpenOffice è al capolinea
0 0 1 commento

Apache OpenOffice, la suite open source di produttività, festeggia cento milioni di download, da quando è diventata Apache Top-Level Project nell’ottobre 2012

La suite open source di produttività per ufficio raggiunge un importante traguardo: OpenOffice festeggia i cento milioni di download. Lo riporta Apache Software Foundation, sotto il cui controllo è approdata nel 2011 OpenOffice, dopo l’acquisizione di Sun da parte di Oracle. Apache OpenOffice è stata infatti sviluppata dalla suite OpenOffice.org, che è una versione open source del software StarOffice, venduto invece come applicazione commerciale da Sun Microsystems e poi da Oracle. Document Foundation ha invece rilasciato LibreOffice, di cui in Italia si occupa la comunità LibreItalia.

OpenOffice conta cento milioni di download
OpenOffice conta cento milioni di download

La suite per ufficio, passata nel 2011 da Oracle ad Apache Foundation, è diventata Apache Top-Level Project nell’ottobre 2012. I 100 milioni di download sono stati contati da questa data. Andrea Pescetti, vice presidente di Apache OpenOffice, ha dichuarato in una nota di essere felice di aver raggiunto questa pietra miliare in meno di due anni: “Questa è una prova (dedicata, ndr) alla comunità di volontari: le centinaia di talenti individuali che rendono Apache OpenOffice ciò che è, che scrivono codice, testano alla ricerca di bug, traducono l’interfaccia utente, scrivono documenti, rispondono alle domandedegli utenti e gestiscono i nostri server. Noi intendiamo offrire la combinazione di affidabilità ed innovazione apprezzata dagli utenti”.

Come altre suite, OpenOffice include un word processor, foglio di calcolo e strumento di presentazione, ma anche un database manager, un editor di grafica vettoriale e di formule matematiche. La suite è disponibile per Windows, OS X e Linux, tradotta in 32 lingue ed è gratuita essendo open source, inoltre il codice sorgente è disponibile per chiunque voglia esaminarlo oppure modificarlo e svilupparlo.

L’attuale versione di OpenOffice – 4.0.1 –è stata rilasciata lo scorso ottobre ed include la compatibilità con Windows 8; è stato introdotto Sidebar all’interfaccia utente. Lo scorso 10 marzo è stata annunciata la beta della prossima versione 4.1.

In media Apache OpenOffice 4.0 conta un milione di download a settimana, secondo Apache, ed un fattore del suo successo è l’ampio numero di estensioni e template disponibili, ospitati sul sito di SourceForge.

Lo scorso luglio The Document Foundation ha rilasciato la nuova versione LibreOffice 4.1, in download, spiegando che la nuova edizione fa passi avanti nell’interoperabilità, in seguito all’introduzione di filtri di importazione ed esportazione di Microsoft OOXML, così come ai filtri per i formati legacy di Microsoft Office e RTF. La compatibilità con formati proprietari e legacy, accresce le opportunità di condivisione con gli utenti di software proprietario, grazie alla possibilità di conservare il layout e i contenuti originali.

Conosci il software libero e la filosofia Open source? Misurati con un QUIZ!

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore