OpenOffice scommette sulle estensioni

Workspace

La suite di produttività open source risponde con i plug in alla sfida dei
software gratuiti online di Microsoft

Microsoft ha da poco confermato che potrebbe offrire una versione gratuita dei software per ufficio (video scrittura e foglio di calcolo) per contrastare l’ascesa di Google (che ha lanciato Writley e lo spredasheet online). Ma OpenOffice.org risponde subito all’offensiva di Microsoft (che potrebbe spostare Works su Internet), arricchendo la propria suite di produttività con i plug in. OpenOffice sceglie la via di Firefox, che con le estensioni ha sostenuto la propria crescita ai danni di Internet Explorer. La versione 2.0.4 di OpenOffice avrà Oxt come nuova estensione dei formati. La centrale delle estensioni sarà Extensions.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore