Opera in versione vocale

NetworkProvider e servizi Internet

Opera Software sta sviluppando un nuovo browser che consentirà agli
utenti di parlare ai propri computer.

È quanto annunciato dalla società stessa, in occasione dell’AVIOS SpeechTEK 2004, in corso a San Francisco fino al 26 marzo, anche se non è stata rivelata una data di rilascio. Il nuovo browser utilizzerà la tecnologia ViaVoice di IBM, grazie alla quale il computer è in grado di fare e ascoltare richieste da parte dell’utente. Il software è tuttora in fase di sviluppo: le prossime versioni di Opera saranno in grado di supportare funzioni vocali come la lettura del testo e il supporto di pagine scritte utilizzando XHTML+Voice, una specifica estensione di HTML sottoposta al W3C da IBM, Opera software e Motorola già nel 2001. Christen Krogh, a capo della divisione sviluppo software di Opera ha spiegato: “La voce è il modo più naturale ed efficace che abbiamo per comunicare. Nel prossimo futuro, renderà sempre più facile l’interazione umana con la tecnologia”. Con l’inserimento della tecnologia vocale IBM nel browser Opera, l’utente potrà parlare al computer, che comprenderà le richieste e le tradurrà nel codice normale della rete. Sarà utile, spiega Krogh, a tutti quegli utenti esclusi dall’utilizzo di internet a causa, per esempio, di impossibilità fisica di usare la tastiera. Opera è attualmente il terzo browser più utilizzato su internet, benché il mercato sia decisamente in mano a Explorer e Netscape. Opera si è imposto in particolare quale scelta per i dispostivi portatili, come telefono cellulari e PDA, data la sue velocità e la minima necessità di memoria. Igor Jablokov, di IBM, ha affermato che “il nuovo software ci aiuterà ad interagire con i contenuti del web in maniera sempre più naturale, prima attraverso i PC e, in un prossimo futuro anche con cellulari e PDA”. La prima versione del software, in lingua inglese, dovrebbe essere disponibile per Windows, cui seguiranno versioni per altri sistemi operativi, compresi Linux e Symbian.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore