Operatori mobili virtuali, Vodafone graziata dall’Antitrust

NetworkProvider e servizi Internet

Evitata la multa: l’organismo di vigilanza ha valutato positivamente gli
sforzi dell’operatore per aprire il mercato ai mobili virtuali

Niente multa per Vodafone. Vodafone infatti ha siglato accordi con il gruppo Carrefour, con Poste Italiane e Bt per offrire a questi gruppi l’opportunità di diventare Operatori mobili virtuali. In questo modo Vodafone ha evitato la multa dell’Antitrust. Grazie al contratto sottoscritto con Vodafone, “Bt potrà erogare un’ampia gamma di servizi di comunicazione alla propria clientela in tecnica Gsm, Gprs e Umts e, in particolare, competere nell’offerta di servizi integrati fisso-mobile e mobile-mobile in special modo alla clientela aziendale “. Grazie agli impegni sostitutivi, Vodafone si è meritata la grazie dell’organismo di vigilanza.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore