Opportunità nella gestione digitale dei documenti giuridici

Aziende

Euronotaries, associazione di notai europei, per la promozione dei sistemi di firma digitale offre servizi notarili di certificazione della documentazione elettronica molto economici

A Parigi sono stati presentati programmi e obiettivi di Euronotaries, una nuova realtà associativa, nata per volontà di un gruppo di giuristi attivi, ormai da diversi anni, nello studio e sviluppo di servizi innovativi basati sull’utilizzo della firma digitale. Euronotaries nasce dall’esperienza legale e informatica dei soci con l’obiettivo di promuovere i vantaggi derivanti dall’utilizzo della firma digitale e per ampliarne l’impiego nel mercato. L’Associazione è rappresentata in Italia dal notaio Riccardo Genghini, che si è distinto per il contributo sullo standard della firma elettronica in Italia (Uninfo) e in Europa (Etsi e Cen/Isss).

Oggi, la ricerca d’efficienza delle attività connesse all’utilizzo delle tecnologie è uno dei fattori trainanti del processo d’innovazione che stanno vivendo i diversi Paesi europei, anche dal punto di vista legislativo. L’Italia è una delle prime nazioni a vantare una considerevole attività normativa su questo tema, interventi che hanno consentito alle Istituzioni e alle aziende private di facilitare la gestione operativa dei processi in termini d’ottimizzazione e razionalizzazione dei flussi documentali, ma per beneficiare delle reali opportunità offerte dalla firma digitale è necessario introdurre ulteriori strumenti che, nel passaggio dalla carta al bit, rendano affidabili le procedure e il dato digitale nel tempo. Obiettivo di Euronotaries è garantire che la documentazione giuridica, gestita digitalmente, fornisca la stessa oggettività e il riscontro diretto assicurato dalla carta. In particolare, l’associazione certifica le transazioni e i documenti digitali attraverso l’offerta di servizi notarili telematici che consentono di allocare correttamente le responsabilità legali derivanti dall’utilizzo di sistemi informatici.

Euronotaries assicura l’autenticità delle transazioni con eWitness, una tecnologia open source sviluppata dai notai in collaborazione con un partner tecnologico, che si basa sull’utilizzo della strong authentication e della firma digitale per dare validità alle comunicazioni che avvengono attraverso i mezzi informatici. Grazie eWitness le imprese, pubbliche e private, possono gestire la documentazione digitale avvalendosi delle opportunità offerte dalla normativa vigente senza doversi preoccupare delle responsabilità derivanti dalla scomparsa della carta (processi di fatturazione, contabilità elettronica, archiviazione sostitutiva e a norma ). Le aziende che si avvalgono dei servizi di Euronotaries possono decidere quali flussi di dati far monitorare: il notaio protocolla e certifica, tramite un sistema sicuro basato sulla firma digitale degli hash delle transazioni, solo i dati e i documenti che l’azienda intende sottoporre a tale processo, tralasciando la documentazione ‘inutile’ o non pertinente, le bozze e i documenti provvisori e, in generale, tutti i dati che non necessitano di certificazione e protocollo. Le aziende non acquistano un prodotto tecnologico bensì un servizio notarile di certificazione che necessita soltanto di una configurazione dei sistemi per la connessione. Si tratta di una soluzione facile da integrare in azienda con costi d’installazione accessibili ad ogni tipologia d’impresa: i servizi di Euronotaries hanno un costo unitario di pochi centesimi per documento.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore