Opteron dual core anche per i server Hp

CloudServer

Coinvolte le linee Proliant e Bladesystem. Supporto di Linux versione Debian

I nuovi processori Opteron dual core di Amd delle serie 2000 e 8000 che saranno adottati da Hp per i suoi server (sistemi e blade) promettono di essere più parsimoniosi nei consumi di energia e nelle necessità di raffreddamento, mentre le prestazioni miglioreranno del 15 %.

Le nuove Cpu equipaggeranno Proliant e Bladesystem. L’apertura verso maggiori potenze è garantita dalla possibilità di transito verso soluzioni di tipo quad-core. Gli sviluppi nell’architettura di sistema apportati da Hp ai nuovi server riguardano i controller Raid Smart Array, le funzioni di networking e la memoria. I dischi utilizzati saranno di tipo Sas (Serial Attached Scsi).

Novità anche per il software di gestione dell’infrastruttura dei data center che ospitano i server, con l’accesso gestito da Integrated Lights-Out 2 e con un pacchetto di migrazione dalle attuali piattaforme x86 verso le nuove soluzioni. La gestione dei sistemi Hp resta affidata a Insight Manager. Lungo l’elenco dei server toccati dai nuovi annunci. In particolare vanno segnalati i blade server Bl 465c e Bl 685 che sono i primi con Cpu Opteron basati sulla recente architettura blade c Class annunciata all’inizio dell’estate. In una nota separata Hp ha anche dichiarato la sua volontà di supportare sui suoi server anche la distribuzione Debian di Linux, che si aggiunge così a Red Hat, Suse, Red Flagg e Haansoft.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore