Oracle batte le aspettative

AziendeMercati e Finanza

Nel mercato software, Oracle vede l’uscita dal tunnel, mentre nel mercato Pc iSuppli ancora è ottimista. Ecco le cifre

Con una robusta trimestrale, Oracle supera le aspettative: i profitti sono sopra le attese, anche se i profitti sono scesi del 7 percento a quota 1.9 miliardi di dollari, pari a 38 centesimi per azione, dai 2 miliardi o 39 centesimi di un anno fa. Per l’intero anno le vendite si attestano a 23.3 miliardi di dollari, con utili in crescita a 5.6 miliardi di dollari.

Oracle, insomma, vede uno spiraglio di luce: forse la sospirata uscita dal tunnel, di cui parlava settimane fa anche Intel.

Meno ottimista è invece iSuppli: nel mercato Pc il peggio non sarebbe ancora passato. Le vendite di Pc sono scese dell’8.1% rispetto a un anno fa a quota 66.5 milioni di unità. Nel primo trimestre i desktop hanno registrato un calo del23%, mentre i notebook sono cresciuti del 10%. I netbook rimangono forti: deterranno il 14% del mercato Pc entro fine anno, contro il 9% di un anno fa.

Tra i Top vendor, Hp è prima con il 19.7% di market share. Dell seconda con il 13.2%; invece al terzo, quarto e quinto piosto, si piazzano Acer, Lenovo eToshiba, rispettivamente con l’11.1%, il 6.7% e il 5.2%.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore