Oracle contro Android: 9 miliardi di danni per l’uso di API Java

Autorità e normativeGiustizia
Oracle contro Android: 9 miliardi di danni per l'uso di API Java
1 0 Non ci sono commenti

Oracle denuncia che l’utilizzo delle API Java da parte di Google in Android, le abbia arrecato 9 miliardi di dollari di danni. Java è open source, ma non lo sono le API necessarie per usarlo

Nove miliardi di dollari di danni. A tanto ammonterebbero i danni subiti da Oracle a causa dell’utilizzo delle API Java da parte di Google in Android. Lo ha denunciato il colosso dei database in tribunale, dove la causa si protrae da anni.

Oracle spiega che è vero che Java è open source, ma le API necessarie per usarlo, non lo sono. Significa che Android è perfettamente titolato per utilizzare Java, ma per farlo, Google deve pagare ad Oracle i costi di licenza. Ma c’è di più: Android avrebbe distrutto il mercato di Java, mentre Google ritiene che le APIs constituiscano “fair use”. I danni causati da Google ad Oracle ammonterebbero, in tutto, a 9,3 miliardi di dollari: 475 milioni di danni e 8.83 miliardi di dollari di profitti di Android dal 2010 fino al rilascio della versione Lollipop.

Riassunto delle puntate precedenti: La prima sentenza aveva dato ragione a Google, ma in secondo grado la Corte Federale aveva stabilito la proprietà intellettuale relativamente alle API Java. La Corte Suprema degli Stati Uniti ha poi respinto il ricorso di Google, che doveva provare il fair use.

Oracle contro Android: 9 miliardi di danni per l'uso di API Java
Oracle contro Android: 9 miliardi di danni per l’uso di API Java

Secondo The Inquirer, una vittoria di Oracle in tribunale contro la piattaforma mobile di Google, ucciderebbe l’industria del software. Secondo Oracle, l’OS mobile di Google è un business valutato 31 miliardi di dollari.

Google risponde che, se anche fosse colpevole, la violazione di 37 API rappresenta una piccola percentuale dell’intero codice, e si può prefigurare una cifra sui 100 milioni di dollari. L’udienza pre-trial è fissata per il 27 aprile, mentre il processo avverrà il 9 maggio.

Il calcolo dei danni dovrà avvenire solo se il giudice stabilirà che Google abbia volato i diritti di Oracle: dunque solo nel caso in cui l’utilizzo di Java da parte di Android non sia coperta dal fair use.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore