Oracle corteggia l’ex Ceo di Hp Mark Hurd

AziendeManagementMarketingNomine

Larry Ellison, Ceo di Oracle, aveva accusato Hp di aver commesso un errore cacciando Mark Hurd. Oracle adesso tratta per assumere l’ex Ceo di Hp come top manager

Larry Ellison, Ceo di Oracle, era stata una delle rare voci fuori dal coro rimproverando ad Hp il licenziamento del numero uno Mark Hard. Adesso il 53enne ex Ceo di Hp, dopo la forzata uscita all’inizio di agosto a causa di uno “scandalo rosa”, potrebbe tornare in pista proprio con la rivale Oracle: secondo il Wall Street Journal, Hurd è in trattative con Oracle per un posto di “top manager”. Anche se Ellison non ha nessuna intenzione di lasciare il timone di Oracle, non si è voluto lasciar sfuggire la possibilità di assumere un professionista con grande esperienza hi-tech come Hurd, che ha avuto il merito di riportare Hp al comando del mercato Pc e di gestire l’integrazione di Compaq e il dopo-Carly Fiorina (e il dopo-scandalo intercettazioni negli anni passati).

In una lettera al New York Times, Larry Ellison aveva definito la cacciata di Hurd un duro colpo per l’azienda Hp e una delle peggiori “decisioni personali” dopo quella di Steve Jobs da Apple nel 1985. Il 66enne Larry Ellison ha speso 42 miliardi di dollari per acquisire 67 aziende dal 2005. L’ultimo grande shopping riguarda l’acquisizione (hardware e non solo software) da 7.3 miliardi di dollari di Sun Microsystems: per gestire e integrare l’hardware di Sun, Mark Hurd sarebbe preziosissimo. Oracle è il secondo vendor del mercato software dopo Microsoft.

Hp ha mandato via Hurd in quanto Hurd avrebbe falsificato note spese per nascondere la relazione con una collaboratrice. Hp, che ha messo al centro la trasparenza e gli standard di corretteza, è adesso alla ricerca di un nuovo Ceo (il ruolo ad interim è ricoperto da Cathie Lesjak).

Mark Hurd, Ceo di Hp
Mark Hurd, ex Ceo di Hp
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore